GARDA – E’ stato nominato il curatore per il fallimento di Gardacqua

0

Lo scorso venerdì 11 ottobre è stato ufficialmente chiuso il centro Gardacqua e nei giorni scorsi, dinnanzi al giudice delegato del tribunale di Bolzano si è svolta l’udienza di istruttoria per l’audizione delle parti al fine di accertare la sussistenza dei presupposti per l’eventuale dichiarazione di fallimento di Garda Aquapark srl.

Kopie von vista acquascivoloCon sentenza è stato nominato in veste di curatore l’avvocato Eleonora Maines di Bolzano e giudice delegato la dottoressa Francesca Bortolotti di Bolzano. Nei giorni scorsi però tre aziende hanno chiesto la documentazione ed i bilanci di Gardacqua, manifestando il loro interesse a subentrare nella gestione. Davide Bendinelli, capogruppo di maggioranza in Comune, è ottimista e spera che un gruppo molto forte nel settore formuli una proposta d’acquisto. Entro novembre il centro benessere potrebbe, secondo indiscrezioni, essere già riaperto. Per quanto riguarda i dipendenti, Floriano Zanoni, segretario generale Filcams-Cgil, ha spiegato che inizierà un dialogo con  il curatore fallimentare, al fine di avviare un confronto circa l’eventuale riapertura della struttura, i tempi e i possibili impieghi dei dipendenti. Se la riapertura non risultasse imminente, verrà chiesta la cassa integrazione in deroga dei dipendenti.