LONATO – Muro di scudi dei Comuni che non vogliono il biogassificatore

0

Dopo il no dell’opinione pubblica, di comitati, associazioni, movimenti e partiti, per una volta tutti uniti, è toccato alle amministrazioni levare lo scudo a difesa di quella che, nonostante tutto, resta una delle zone più belle ed apprezzate d’Europa. Durante la conferenza sul biogassificatore di Mercoledì sera, i rappresentati dei Comuni presenti hanno espresso un parere tra il negativo ed il fortemente dubbioso all’impianto in progetto. In attesa di quello decisivo, che toccherà solo alla Provincia di Brescia.

impatto biogasL’Amministrazione Comunale non ha alcun pregiudizio nei confronti di chicchessia – ha esordito il Dott. Bianchi, Assessore all’Ecologia del Comune di Lonato – ma fin dall’inizio, in più sedi, s’è manifestata in modo assolutamente contrario riguardo alla richiesta in oggetto. Fin da subito, anche in giunta, tutti i colleghi hanno espresso parere contrario. In una raccomandata alla Provincia, il Comune ha definito il progetto assolutamente incompatibile con la vocazione turistica dell’area. Il prossimo passo, condiviso da tutte le forze di minoranza, sarà approvare una delibera di consiglio contraria a questa proposta. Il nostro no è fermo e fermo resterà”.

All’Assessore Bianchi ha fatto eco il collega di Desenzano, Ass. Maurizio Maffi, che s’è così espresso: “Desenzano ha presentato una richiesta per partecipare alla Conferenza dei Servizi per dire la sua su un progetto che ha un peso rilevante sull’intero territorio. Al tavolo sosterremo ed integreremo quanto portato dall’Amministrazione di Lonato”.

Senza se e senza ma la posizione del Comune di Calcinato, espressa dallo stesso primo cittadino Marika Legati “Tra Calcinato e Lonato, tra Calcinato e Desenzano, non ci sono delle paratie, insieme dobbiamo ragionare con una logica univoca. Noi non avremo un atteggiamento positivo per quest’impianto, non può più funzionare che si presentino dei progetti senza parlare con i cittadini e con le amministrazioni locali. Anche Calcinato sarà con Voi”.

Lapidario l’Assessore al Commercio del Comune di Padenghe, Simone Maraggi “Come ci siamo schierati contro il gassificatore di Bedizzole, così ci schiereremo contro il gassificatore di Lonato. Speriamo solo che dopo il due, per una volta, non ci sia il tre”.

Il Comune di Castiglione – ha, infine, fatto sapere da oltre provincia il vice sindaco Leoci –  che confina con Lonato proprio tramite una zona d’interesse ambientale e di cui si sta studiando una riqualifica, porrà l’attenzione massima su ciò che avverrà sul territorio e farà di tutto per difenderlo”.

Nel frattempo il Comitato Campagnoli, coadiuvato da vari movimenti ed associazioni, continua la raccolta firme. Nel fine settimana saranno presenti diversi banchetti a Lonato, Castiglione, Desenzano e, nel pomeriggio, presso il Centro Commerciale “Il Leone”. Il 17 Novembre è previsto uno spiedo per la raccolta fondi. Per questi ed altri eventi, è possibile visitare il sito del Comitato.