BRENO – Estorsione e spaccio: due albanesi in manette

0

Nella mattinata del 21 ottobre 2013, nella media Vallecamonica, i Carabinieri delle Stazioni di Breno ed Esine, in esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Brescia, in accoglimento alla richiesta avanza dai predetti comandi Arma a conclusione di protratta ed articolata attività investigativa, hanno tratto in arresto, poiché ritenuti responsabili in concorso dei reati di “estorsione” e “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” due cittadini albanesi, artigiani (K. L. di anni 30 e K.R. di anni 29), abitanti in Vallecamonica.

AutoradioI predetti, dal 2009 sino all’agosto 2013, in Breno e Berzo Demo, cedevano ad un 40enne camuno, sostanza stupefacente sostanza stupefacente del tipo cocaina pari a 4 grammi a settimana, inoltre, detenevano, al fine di ulteriore spaccio, sostanza stupefacente della medesima natura nella misura di circa 300 grammi. Successivamente, dal decorso mese di settembre sino all’attualità, usando violenza e minaccia, intimavano alla vittima di consegnare loro la somma di tremila euro circa quale preteso corrispettivo per le alcune cessioni di stupefacente non ancora saldate e per gli interessi maturati sul debito, sottraendogli, dopo essersi introdotti illegalmente nella sua abitazione, oggetti ed effetti personali.

Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati associati alla Casa Circondariale di Brescia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.