MILANO – Social network, in Germania niente “amicizie” tra docenti e studenti

0

Quanti studenti e insegnanti sono “amici” fra loro sui social network e in particolare Facebook? Milioni anche perché fino ad oggi pochi hanno visto qualcosa di male. In Germania, invece, in particolare nel land della Renania-Palatinato, è arrivato il primo divieto di contatto tra docenti e alunni sui social. Il Ministero della Pubblica Istruzione ha comunicato alle scuole regole ferree sul punto, come evidenziato da un portavoce del ministero proprio ieri a Magonza.

Foto di Largo ai giovani. wordpress.com
Foto di Largo ai giovani. wordpress.com

Il provvedimento è stato ritenuto necessario anche per separare la missione educativa della scuola rispetto al modello di business di Facebook, anche perché una valutazione di dati personali per scopi commerciali non è compatibile con la funzione scolastica. Per scambiarsi informazioni e dati ci sono alternative, come evidenziato dal ministero.

Altri land vogliono regolamentare il contatto tra insegnanti e studenti. Il Baden-Württemberg vuole limitare l’uso dei social per le scuole. La Sassonia ha dichiarato in estate che sta lavorando anche su normative pertinenti. Per Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, si tratta di una decisione dura ma forse determinata dalla scarsa regolamentazione in materia che ha portato a un’anarchia nei rapporti docenti-studenti e al rischio per quest’ultimi di perdere la cognizione del ruolo dei propri insegnanti.

Nel caso dell’insegnamento e dell’educazione dei più giovani è necessario un codice etico per gli insegnanti – dice D’Agata – che impedisca ogni tipo di  abuso che possa discendere da un uso distorto e non appropriato dei social network.