BRESCIA – Storie dell’8 settembre 1943, un libro

0

Giovedì 24 ottobre alle ore 17,30, alla Casa del Popolo “Euplo Natali” di via Risorgimento 18 a Brescia, il Circolo Arci Colori e Sapori propone la presentazione del libro “Una mattina mi son svegliato – Cinque storie dell’8 settembre 1943”, edito da Utet, scritto da Mimmo Franzinelli e illustrato da Andrea Ventura. Saranno presenti lo stesso autore e il giornalista Massimo Tedeschi. Per informazioni si può contattare il 366.1548895. Nel titolo “Una mattina mi son svegliato” risuona il primo verso della famosa canzone “Bella ciao” non a caso: l’opera riprende infatti cinque episodi noti o misconosciuti della lotta partigiana che si accese in Italia dopo l’8 settembre del 1943.

E lo fa in modo atipico, non agiografico, anche a partire dal linguaggio scelto per narrare le cinque storie: quello del fumetto. La matita dell’illustratore Andrea Ventura e la penna dello storico Mimmo Franzinelli hanno prodotto un volume che avrebbe la sua naturale collocazione nelle aule scolastiche delle scuole medie e superiori. Si riaprono le pagine della storia per raccontare la vicenda dell’ebrea Lotte Frohlich e del repubblichino Giorgio Albertazzi, di Primo Levi e di Nuto Revelli. Ma è il racconto del giovane partigiano Franco Passarella, ammazzato dal fuoco amico in Valcamonica, a riaccendere il confronto e la discussione, pur a settant’anni di distanza.