CEMMO – Bene dire: newspoetry rivoluzionaria alla Cocchetti

0

Riparte, con l’invio di ottobre, la piccola sperimentazione poetica ideata e voluta dalla Fondazione Cocchetti. Giunta al suo terzo anno, la newsletter in versi Bene-dire affronterà quest’anno un altro tema “forte”: dopo la Poesia Civile (2011-12) e quella per la Terra Madre (2012-13) al via un percorso sulla Poesia per una Rivoluzione Possibile con l’intento di fare un bilancio di ciò che abbiamo perduto e dimenticato come uomini, come comunità, come pluralità e prospettare un possibile sovvertimento di ciò che non ci piace. A partire dalla poesia.

indexSino a marzo 2014, ad un gruppo di amici, aperto a tutti coloro che vorranno farne parte, verrà inviata mensilmente una newspoetry tematica contenente due poesie, legate da una parola chiave, che faranno da pungolo e da sostegno alla riflessione avviata: la newspoetry di ottobre, ad esempio, primo atto del percorso in versi per il cambiamento, propone due poesie che fungono da incipit, fondamentalmente incentrate sull’assunto che, abitare poeticamente la terra e tener fede all’amore, siano i primi, principali scardinamenti, presupposti autentici, perché non ideologici, di ogni rivoluzione.

Gli “amici poetici” sono anche invitati a votare uno dei due testi. Il testo vincitore, come in un gioco serio e lieve, entrerà a pieno titolo nella raccolta poetica che si va via via formando dall’avvio dell’iniziativa. Anche quest’anno il percorso si chiuderà con una serata di lettura pubblica dei testi poetici alla presenza di poeti e musicisti (21 marzo 2014), occasione d’incontro per chi ci avrà seguito nella convinzione che la poesia possa essere un’antica e attuale via alla comprensione, alla partecipazione e al rinnovamento del mondo.

Informazioni: biblioteca@fondazionecocchetti.bs.it.