AGNOSINE – Nuova “luce” sulla città. Zero spese e ambiente pulito

0

“Un risparmio energetico superiore al 40% e un’altrettanto significativa riduzione delle emissioni di anidride carbonica. Senza dimenticare che l’impianto rimarrà di esclusiva proprietà del Comune”. Giorgio Bontempi, sindaco di Agnosine, annuncia la fine dei lavori di ammodernamento della rete elettrica del paese valsabbino attraverso la riqualificazione degli impianti avviata lo scorso anno con un contributo regionale.

Lampioni AgnosineIn particolare, nel 2012 sono stati appaltati all’Enel Sole Srl i lavori, per un costo di 172 mila euro, per la sostituzione delle lampade preesistenti con altrettante a led: queste, grazie alla nuova apparecchiatura “Archilede”, consentono di ottenere un’efficienza maggiore rispetto alla normale tecnologia. “La cittadinanza ha apprezzato la migliore qualità dell’illuminazione del paese – spiega il sindaco – e se a questo si aggiunge il fatto che il nuovo impianto permette la massima efficienza energetica con le migliori prestazioni illuminotecniche, si può facilmente comprendere come tutta l’amministrazione comunale si sia trovata d’accordo riguardo a questo progetto”.

La nuova rete elettrica predisposta dall’Enel Sole permette di raggiungere diversi obiettivi: abbattimento dell’inquinamento luminoso, risparmio energetico e luce di elevata resa cromatica, i vantaggi stanno anche nella minore manutenzione, riduzione di anidride carbonica nell’atmosfera e basso impatto ambientale.

“La convenienza dell’offerta – conclude Bontempi – è data anche dal fatto che Archilede può ragionevolmente ritenersi il miglior prodotto che il mercato attualmente offre, in base a parametri qualità/prezzo e adatto a un territorio come Agnosine. Con questa operazione, in sostanza, abbiamo una nuova illuminazione a costo zero e senza spese per la manutenzione”.