VALCAMONICA – Amministrazione trasparente per i Comuni del Consorzio Bim

0

Trasparenza e accesso civico dal web alle informazioni. Questo il grande impegno dei Comuni, delle Unioni e degli enti comprensoriali che hanno attestato lo stato di progressione verso i nuovi obiettivi di comunicazione come previsto dalla scadenza del 30 settembre 2013.

indexLa rivoluzione imposta dalla legge anticorruzione di fine 2012 comincia a dare i suoi frutti. Tutte le pubbliche amministrazioni hanno attivato sul proprio sito web la sezione ‘amministrazione trasparente’. Il d.lgs. 33/2013 e le specifiche seguite con la delibera n. 50/2013 della CiVIT, Commissione per la valutazione, l’integrità e la trasparenza della PA e Autorità Nazionale Anticorruzione hanno impegnato i Comuni nel completamento e aggiornamento di numerose sezioni informative e di servizio sul proprio sito. Pagamenti, società partecipate, costi dei servizi, ma soprattutto modalità di accesso civico e informazioni sui procedimenti che i cittadini possono svolgere in Comune. Queste le tipologie di obblighi sui quali doveva essere fatta una verifica a fine settembre 2013.

L’accesso civico è un nuovo diritto dei cittadini a richiedere la pubblicazione e l’aggiornamento di tutti i documenti e di tutte le informazioni previste dall’amministrazione trasparente. Il diritto si può esercitare senza motivazioni e non deve generare costi al richiedente. Entro 30 giorni dalla richiesta al responsabile della trasparenza, l’ente deve pubblicare i dati richiesti sul sito web informando il cittadino di avere assolto all’obbligo. La descrizione dei procedimenti chiarisce e facilità il rapporto tra cittadini e pubbliche amministrazioni informando sui tempi, sulla modulistica, sui regolamenti e, in particolare, sui responsabili dell’iter del procedimento.

Con il supporto fornito dallo staff di VOLI – Vallecamonica On LIne la totalità degli enti ha pubblicato le attestazioni sullo stato dell’arte dell’amministrazione trasparente compiendo omogeneamente un formidabile sforzo di miglioramento che rende unica nel panorama lombardo l’esperienza innovativa supportata da Consorzio BIM e dalla Comunità Montana di Valle Camonica in collaborazione con CSC SERVICE&SISTEMI INFORMATIVI, la società cooperativa partner da oltre dieci anni.