PASPARDO – Al culmine la settimana della castagna

0

I castagneti camuni hanno risentito, così come quelli di tutto il nord d’Italia, della presenza del cinipide, l’insetto proveniente dalla Cina che ha causato una forte riduzione delle castagne. Ora sono in corso dei trattamenti che prevedono l’uso di un insetto antiparassitario antagonista del cinipide, chiamato Torymus Sinesis. Sarà lui l’antidoto alla devastazione procurata dall’odioso insetto cinese che ha azzerato la produzione di castagne.

Sabato, a partire dalle 14 e fino a mezzanotte, ma anche domenica dalle 9 alle 20, nell’ambito della settimana della castagna aprirà la mostra mercato e dalle 14 sarà possibile visitare con una guida l’essiccatoio e il mulino del Consorzio nel centro storico, luoghi vivacizzati da vari show musicali itineranti. Una cinquantina gli spazi occupati da scultori del legno, pittori e artisti. Potrà essere visitato anche il piccolo museo etnografico che espone attrezzi per la lavorazione delle castagne e del latte.