MANTOVA – Vincoli d’amore: spose di casa Gonzaga a Palazzo Ducale

0

Paola, Barbara, Isabella, Antonia, Giulia, Margherita, Eleonora, Maria, Isabella Clara, Suzanne Henriette: sono solo alcune delle spose di casa Gonzaga, i cui nomi corrono ripetutamente nelle pagine del catalogo che accompagna “Vincoli d’amore: Spose in casa Gonzaga tra XV e XVIII secolo”, mostra a cura di Paola Venturelli e Daniela Ferrari promossa dall’Archivio di Stato in collaborazione con la Soprintendenza BSAE di Mantova, allestita presso il Museo di Palazzo Ducale e visitabile dal 18 ottobre 2013 al 6 gennaio 2014.

LauraSpose di casa Gonzaga, o spose giunte in casa Gonzaga, lungo un arco di tempo che coincide con gli anni del dominio di questa grande dinastia, dagli inizi del XV secolo all’aprirsi del XVIII.

I loro matrimoni, voluti per allacciare vincoli di parentela con i principali casati, italiani o d’Oltralpe, furono il frutto di oculate strategie dinastiche.

Durante i preparativi furono realizzati ritratti, caratterizzati da segnali indicanti lo status di ‘promesse spose’ delle effigiate: dita allacciate a catene, garofani o fiori d’arancio infilati tra i capelli o nelle scollature delle vesti, fedeli cagnolini al fianco; venne poi costituita la dote e vennero eseguiti oggetti dotali, dalle pregiate cassettine profumate per custodire i gioielli donati dal futuro marito alle ceramiche decorate da cuori, frecce, conigli o scene allegoriche.

Vincoli, qualche volta ‘d’amore’, anche spirituale – sull’imitazione del matrimonio mistico di Santa Caterina, – che cambiarono il panorama esistenziale delle nostre protagoniste.

Vincoli non sempre felici, data la differenza di età, di cultura, o di comportamento dei due sposi…

L’inaugurazione avrà luogo venerdì 18 ottobre 2013, alle ore 16:30, presso l’Atrio degli Arcieri del Palazzo Ducale di Mantova.

Per l’occasione interverranno, oltre alle già citate curatrici, Insieme alle curatrici, l’Assessore alla Cultura Provincia di Mantova Francesca Zaltieri e il Presidente di Soroptimist International Club di Mantova Renata Casarin.