LUMEZZANE – Aperto il centro di formazione, la Croce bianca si allarga (video)

0

Con l’esecuzione dell’inno ufficiale della Croce Bianca, domenica si è aperta la cerimonia d’inaugurazione del nuovo Centro di Formazione i cui spazi si trovano di fronte alla sede in via Madre Lucia Seneci. Un anno di lavoro per la moderna struttura polifunzionale. L’inno, dal titolo “Angeli del Soccorso”, è stato composto da Egidio Bonomi ed eseguito dalle due bande valgobbine e dai vari cori riuniti. Il taglio del nastro è stato affidato al presidente della Croce bianca Valeriano Gobbi affiancato dal sindaco Silverio Vivenzi, dal consigliere provinciale e vice sindaco Lucio Facchinetti e da varie autorità civili e militari.

L'intervento del presidente Valeriano Gobbi
L’intervento del presidente Valeriano Gobbi

All’interno della struttura si è svolta la benedizione impartita da don Luigi Raffelli, parroco del villaggio Gnutti che in mattinata aveva celebrato la messa seguita dalla sfilata. Il presidente della Croce bianca ha illustrato le peculiarità del moderno complesso, dotato di una sala conferenze in grado di ospitare fino a 150 persone. Realizzata con criteri d’avanguardia sotto il profilo tecnologico, ciò la rende particolarmente idonea allo svolgimento di meeting, convegni e riunioni aziendali. “La sala – ha detto Gobbi – potrà essere utilizzata da associazioni, gruppi e anche dall’amministrazione comunale qualora ve ne fosse la necessità”.

La simulazione di soccorso
La simulazione di soccorso

La struttura si avvale, inoltre, di un sistema che consente, tramite un dispositivo mobile, di controllare luci, accessi, entrate ed uscite dei vari settori dello stabile. Un investimento importante pari a circa un milione e 200 mila euro, di cui 800 mila finanziati tramite un mutuo acceso con Credito Bergamasco, mentre per la rimanente cifra si confida nei benefattori che in cambio del loro contributo potranno avere intestati ai propri cari alcuni locali del complesso che conta anche sei aule per i corsi di formazione e un’autorimessa che ospiterà i veicoli di soccorso. E’ quindi intervenuto il comandante della Croce bianca Adriano Vivenzi che ha ringraziato i militi impegnati ogni giorno al servizio della comunità.

Ha preso la parola il direttore provinciale della sala operativa 118 Claudio Mare che ha posto il segno sulla formazione “sulla quale sia la Regione sia l’Areu hanno molto investito”. Sulla figura del volontario, che spesso non viene adeguatamente apprezzata, si è soffermato il presidente provinciale dell’Anpas Vincenzo Della Valle che ha portato i saluti del presidente regionale Anpas Maurizio Pollini e del direttore generale Ezio Mori. Il consigliere provinciale Lucio Facchinetti ha sottolineato come, nonostante le difficoltà che oggi investono il mondo del volontariato, la Croce bianca valgobbina si ponga come la più importante e numerosa della provincia coi suoi oltre 400 militi. Sulla stessa linea anche l’assessore ai Servizi sociali Fausto Pasotti.

Ha chiuso gli interventi il sindaco Silverio Vivenzi. L’orgoglio tutto lumezzanese è emerso dal discorso del primo cittadino il quale ha ricordato come a pochi anni dall’inaugurazione della nuova sede, un’altra struttura va ad aggiungersi al patrimonio della Croce bianca che riesce così a coniugare la concretezza ai valori, all’impegno, alla professionalità dei militi e dei volontari che rappresentano la vera ricchezza del sodalizio. La mattinata si è chiusa con una dimostrazione pratica, con alcuni volontari e tre ambulanze in un intervento simulato di primo soccorso.

GUARDA IL VIDEO DELLA GIORNATA