BRESCIA – Treni cancellati Mi-Ve, consumatori scrivono a Lombardia e Veneto

0

La Federconsumatori, Adiconsum e Lega dei Consumatori hanno scritto alle Regioni Lombardia e Veneto dopo la decisione da parte di Trenord di cancellare alcune tratte dei treni da Milano a Venezia che penalizzerebbe soprattutto i pendolari costretti a muoversi a bordo delle più costose “Frecce”.

Treni cancellati“In riferimento alla decisione di sopprimere otto treni interregionali della tratta Milano-Venezia e alle successive contradditorie comunicazioni fornite dopo le proteste di pendolari lavoratori e studenti – si legge nella nota condivisa – vi chiediamo di rivedere ogni atto che danneggia il trasporto pubblico nel nostro Paese. I treni interregionali sono già oggetto di numerosi disservizi a vostra conoscenza da tempo: ritardi, sporcizia, sovraffollamento, sicurezza e tariffe.

Si conferma che la politica dello “spezzettamento” delle tratte e dei gestori del trasporto ferroviario comporta solo problemi per i cittadini-utenti. Non è il caso di aggiungere altre problematiche che determinerebbero solo l’obbligo di viaggiare ancora con maggiori scomodità; oppure di sborsare il doppio dei costi utilizzando (se c’è la fermata) un treno “Freccia”, oppure ancora di aggravare il già pesantissimo traffico su gomma che rimarrebbe l’unica alternativa per chi deve viaggiare e spostarsi (in questo caso un’alternativa costosa, inquinante e non certo competitiva per i tempi di percorrenza).

Troviamo inaccettabile – termina la nota – la decisione inerente la soppressione dei treni e vi chiediamo di rivederla nell’interesse di migliaia di cittadini lavoratori e studenti”.