CAPRIOLO – Partito il corso della protezione civile

0

Grazie al fondo di solidarietà a fronte delle calamità naturali, quest’anno a Capriolo è partito un corso gratuito gestito dalla protezione civile, a rendere noto il fatto è Veronica Zampedrini, direttore di Acb.

«Ogni anno – afferma la Zampedrini – viene stanziata una cifra attorno ai 220 mila euro, coperta per 52 mila euro dalla Provincia e per la parte restante dai 150 Comuni che aderiscono al progetto». «La sessione autunnale comprende due corsi, uno a Capriolo, l’altro a Vobarno e prevede la partecipazione di ottanta iscritti». «I corsi che organizziamo sono spesso a carattere sperimentale e regolarmente la Regione ne attesta la validità inserendoli nel suo programma ufficiale», sottolinea l’assessore Mandelli.

Per i corsi, sono previste diverse attività pratiche che spaziano dal montaggio e smontaggio delle tende all’approfondimento dei sistemi di comunicazione radio e avranno per argomento l’uso di dispositivi di protezione individuale e di apparecchiature antincendio. Numerose saranno che le novità, infatti «Le lezioni di nostra competenza avranno un carattere estremamente pratico, rispetto al passato saranno meno teoriche e più manuali», rivela Claudio Mare, direttore del 118 di Brescia. Le ore gestite dai docenti del 118 saranno dedicate alla rianimazione cardio-polmonare e rientreranno in un progetto più ampio che ha lo scopo di diffondere la presenza di defibrillatori, strumento salvavita in molti casi indispensabile.