BRESCIA – Scuola Acconciatori Confartigianato: inaugurato il 50°

0

Lunedì 7 ottobre la scuola Acconciatori della Confartigianato di Bresci ha riaperto ufficialmente i battenti e ha dato il via al nuovo anno scolastico.

2All’interno dell’Auditorium di via Orzinuovi, dopo i saluti di Eugenio Massetti, presidente Confartigianato Brescia e del consigliere provinciale Aristide Peli, la parola è passata a Aurelio Salvoni, presidente regionale categoria Acconciatori che ha raccontato brevemente l’evoluzione normativa che ha subito il settore dell’acconciatura negli ultimi anni, sottolineando, in particolare, l’importanza di una assunzione in regola e il rispetto delle normative sanitarie, altresì ha descritto brevemente uno scenario economico bresciano e non solo quello, caratterizzato da molto abusivismo. Abusivismo “casalingo” che danneggia gli operatori in regola e gli stessi clienti, spesso inconsapevoli e poco informati sulle pericolose conseguenze dell’affidamento a mani non esperte, professionali e certificate. Perché la scuola Acconciatori della Confartigianato è una vera e propria accademia e la sicurezza, oltre alla professionalità e al rispetto delle regole, viene prima di tutto.

È intervenuto poi Stefano Sandrini, direttore della scuola Acconciatori, che ha descritto i corsi e le finalità di tutti e cinque gli anni scolastici. Durante l’apertura dell’anno scolastico erano presenti tutti gli insegnati e gli studenti ai quali sono stati consegnati i diplomi relativi all’anno scolastico 2012/2013. “Ogni anno – ha commentato il presidente Eugenio Massetti – la nostra scuola cresce dal punto di visto formativo e didattico, sia per numero di iscritti che per qualità. D’altra parte quest’istituto è l’unico a Brescia è uno dei pochi in Lombardia ad essere organizzato totalmente all’interno di un’associazione di categoria: fatto che ci ha permesso e ci permette molta discrezionalità nel campo della formazione, come quella ad esempio di aggiungere altre materie legate alla dimensione benessere in grado di rendere sempre più competitivi sul mercato del lavoro i nostri allievi”. Scuola che quest’anno tagliando uno storico traguardo: si festeggiano i primi cinquant’anni di attività.

Nata nel 1963 per offrire “una via maestra alla conoscenza di un mestiere in proprio”, la Scuola Acconciatori da allora è stata frequentata da migliaia di giovani allievi divenuti poi validi “ragazzi di bottega” prima, e artigiani acconciatori dopo il prezioso periodo di gavetta e di apprendistato a fianco di capaci maestri. Dall’inizio della sua attività, tutti i ragazzi che l’hanno frequentata hanno trovato occupazione. Merito degli alti standard qualitativi che da sempre la caratterizzano. Alla fine del primo anno scolastico, nel 1964, fa il suo esordio la prima edizione del Trofeo “Vittoria Alata” che premia gli acconciatori maschili. Un successo crescente negli anni che ha preso corpo sino a diventare uno degli eventi più importanti per il mondo dell’acconciatura sia maschile, poi anche femminile e non solo bresciano.

“La scuola – ha aggiunto Aurelio Salvoni, presidente regionale della categoria acconciatori – taglia quest’anno il traguardo del mezzo secolo di attività ed è già proiettata verso il futuro. Riparte da oggi la scuola e il corso delle 400 ore di lezione ed esame finale, per l’accreditamento indispensabile, secondo la nuova normativa regionale, per accedere all’attività di parrucchiere: così, una volta ottenuta la qualifica, gli studenti potranno aprire un salone ed iniziare il loro percorso nel mondo dell’imprenditorialità”.