BRESCIA – “Gravity” e l’animo umano disperso nello spazio aperto

0

Giovedì 3 ottobre, presso la Multisala Oz, verrà proiettato il nuovo film di fantascienza dal titolo “Gravity”, diretto dal regista Alfonso Cuaròn.

immA causa di certi guasti riscontrati ad una stazione orbitale,  la dottoressa Ryan Stone, esperta ingegnere biomedico, viene, per la prima volta, mandata nello spazio insieme al veterano astronauta Matt Kowalsky, che intraprende la sua ultima spedizione prima del pensionamento. Durante le riparazioni alla stazione, una serie sfortunata di eventi provoca una devastante tempesta di detriti, che distrugge la navicella dei due astronauti, lasciandoli soli a vagare nello spazio. I due dovranno trovare il modo di sopravvivere e tornare sulla Terra.

Il film, che ha aperto la 70° edizione della Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia, con un budget di 80 milioni di dollari, è stato accolto dalla critica in modo molto favorevole, non solo per gli effetti speciali, ma soprattutto per la caratterizzazione dei personaggi, chiamati a sondare le profondità dell’animo umano. James Cameron lo ha definito “il miglior space movie mai realizzato”. Ad interpretare i protagonisti sono George Clooney (Matt) e una straordinaria Sandra Bullok (Ryan).