TIRANO (SO) – “Sforzato Exhibition” tra cultura, gastronomia e paesaggi

0

Con il Distretto Culturale, uno dei sei in Lombardia inseriti nel progetto ideato e realizzato dalla Fondazione Cariplo che lo ha finanziato con oltre 3,5 milioni di euro, la Valtellina ha di fronte a sé una grande sfida: creare sviluppo partendo dal patrimonio culturale e promuovere le eccellenze del territorio in stretta sinergia con le filiere produttive. Cultura, enogastronomia e natura sono i temi chiave sui quali si è sviluppato un progetto fortemente voluto dalla Provincia che ha radunato attorno a sé enti pubblici, associazioni e operatori privati. Il Distretto Culturale della Valtellina, gestito dalla Fondazione di Sviluppo Locale, coinvolge 65 comuni, tra cui Tirano, che ha aderito al progetto inserendo un’azione che punta sulla valorizzazione del suo patrimonio artistico e architettonico attraverso la creazione di un circuito dei palazzi e dei castelli. Nell’attività del Distretto la valorizzazione del patrimonio artistico e culturale s’intreccia con i temi connessi alla biodiversità, allo sviluppo dei sistemi agricoli e a una maggiore visibilità e riconoscibilità del settore enogastronomico.

Sforzato ExhibitionAzioni che, integrate con le filiere economiche locali e sostenute da solide strategie di sviluppo, sono in grado di innescare un processo di crescita economica, nuova occupazione e arricchimento culturale e sociale. Obiettivi generali condivisi dal territorio, che prevedono il coinvolgimento della popolazione locale come dei turisti, da realizzare attraverso attività di valorizzazione e conservazione su beni artistici, architettonici e paesaggistici, promozione di iniziative per stimolare la partecipazione attiva, affinché maturi la consapevolezza del capitale umano e culturale valtellinese come un valore da difendere. La valorizzazione, la conservazione e la gestione dei beni culturali e ambientali, il recupero di tradizioni e saperi, assunti come leva di sviluppo sociale ed economico, si traducono in un programma di intervento articolato in dodici azioni, tra queste la realizzazione di un percorso ciclo-pedonale lungo la costiera retica, attraversando vigneti e piccoli borghi, gli interventi su Castel Masegra a Sondrio e sul Chiostro di Sant’Antonio a Morbegno, programmi per l’aggiornamento professionale dei tecnici e per la formazione di insegnanti e alunni.

Alcuni dei temi del Distretto Culturale si ritrovano in “Sforzato Exhibition”, l’evento in programma dal 27 al 29 settembre, ideato e promosso dal Comune di Tirano con il supporto organizzativo del Consorzio turistico Terziere superiore, che lancia una città circondata dai vigneti, con un’antica tradizione enogastronomica, nel circuito dei grandi appuntamenti che uniscono la qualità dei prodotti tipici alla preziosità del patrimonio culturale. Saranno proprio le corti dei palazzi storici inseriti nell’azione 4 del Distretto Culturale a ospitare le degustazioni di “Sforzato” per una promozione congiunta del patrimonio architettonico e di quello enogastronomico.

Lo stretto legame è rafforzato dalla presenza, fra i sostenitori dell’evento, di altri partner del Distretto Culturale della Valtellina, a cominciare dalla Provincia stessa che lo ha a suo tempo promosso, per arrivare al Distretto Agroalimentare di Qualità, responsabile di un progetto per la promozione dei prodotti tipici locali attraverso le nuove tecnologie. “Sforzato Exhibition” gode inoltre del patrocinio della Società di Sviluppo Locale, di cui il gestore del Distretto Culturale, la Fondazione di Sviluppo Locale, è diretta emanazione. La tre giorni tiranese, che mette in vetrina anche gli altri prodotti della filiera agroalimentare e propone escursioni tra i vigneti e visite guidate alla città, offrirà ai valtellinesi, ma soprattutto ai turisti, l’opportunità di conoscere la storia e le tradizioni, di ammirare gli antichi palazzi e di assaggiare il meglio della produzione enogastronomica locale.