BRESCIA – Venditore porta a porta con rapina, arrestato in flagrante

0

Ieri pomeriggio, lunedì, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Brescia con una volante dell’U.P.G.S.P. hanno arrestato in flagrante un napoletano di 68 anni responsabile, la mattina, di due furti ai danni di due bresciane. Il primo episodio è accaduto poco dopo le 13 quando P.R., in jeans e con un camice da lavoro blu, ha bussato alla porta di una casa privata in via Venturi. Ad aprirgli una signora di 47 anni. Con il pretesto di fargli vedere la merce che aveva nella sua valigia, l’uomo è entrato nell’appartamento, ha aperto la propria borsa mostrando alla donna della biancheria per la casa, di qualità scadente, invitando la signora ad acquistarla per 700 euro.

Venditore porta portaVisto il suo rifiuto, l’uomo prima ha dimezzato il prezzo e poi, non riuscendo a convincere la donna, le ha chiesto un bicchiere d’acqua. La signora è andata in cucina lasciando l’uomo da solo in sala da pranzo per un paio di minuti. Tanto è bastato a P.R. per raggiungere la borsa della donna, sulla libreria in sala, e rubarne il portafoglio. L’uomo ha bevuto e quindi salutato è andato via. Solo mezz’ora dopo, dovendo uscire di casa, la signora si è resa conto di essere stata derubata, avvisando del fatto il marito a cui ha dato la descrizione dell’uomo.

Dopo circa un paio d’ore il marito della signora, che stava lavorando come muratore in un condominio di via Mainetti, ha notato entrare nello stesso condomino un uomo corrispondente alla descrizione fornita dalla moglie. L’uomo, con in mano la stessa valigia, si è portato in un appartamento dello stabile dicendo di dover consegnare della merce. Immediata è scattata quindi la segnalazione al 112. I carabinieri giunti sul posto hanno appreso che l’uomo in questione si era appena allontanato verso il centro città. La tempestiva diramazione della nota di ricerca anche alle Volanti impegnate nel controllo del territorio e il coordinamento tra le Forze di Polizia ha permesso di rintracciare in via Tartini l’uomo che è stato bloccato su una Fiat Punto.

Perquisito, è stato trovato con 190 euro. Altri 500 euro sono stati invece trovati nella sua auto insieme alla valigia contenente la biancheria. L’uomo, riconosciuto dalla signora derubata in via Venturi e da poi da quella in via Mainetti, è stato arrestato da Polizia e Carabinieri per furto aggravato. A suo carico numerosi precedenti di polizia.