BRENO – Contributo di Gabriella Ferri alla storiografia artistica

0

Gabriella Ferri Piccaluga (1 novembre 1931 – 21 ottobre 2010) è stata una studiosa eclettica e instancabile; ha alternato il lavoro di redazione, la curatela di mostre con l’attività di ricercatrice e di docenza universitaria. Dopo i primi studi sulla fabbrica del Duomo di Milano ha rivolto il proprio interesse verso le botteghe artigiane attive nelle vallate alpine di Lombardia. Per quanto riguarda la Valle Camonica pubblicò una esemplare raccolta di saggi dal titolo Il confine del Nord. Microstoria in Vallecamonica per una storia d’Europa (1989), oltre a numerosi altri articoli e saggi spesso fondamentali (si veda la bibliografia allegata).

convegnoferriL’indagine di Gabriella Ferri Piccaluga si estese a tutto campo sul clima culturale lombardo in età sforzesca, coinvolgendo argomenti affascinanti e spesso trascurati, come le dispute teologiche che infiammavano la spiritualità quattrocentesca, la presenza della cultura ebraica nel tessuto sociale dell’epoca e i grandi protagonisti della storia dell’arte e dell’architettura, tra cui Filarete, Bramante e Leonardo. Il suo metodo di ricerca era sostenuto da una rigorosa ricostruzione storica, sviluppata anche grazie all’imponente apparato di note che accompagna tutti gli scritti.

La personalità di studiosa di Gabriella Ferri Piccauga è per certi aspetti controcorrente ed è sempre stata connotata dalla passione per il dialogo, per lo scambio di idee e per la didattica. Il Museo Camuno di Breno, con il contributo della Comunità Montana di Valle Camonica e del Comune di Breno, organizza una giornata di studi dedicata a Gabriella Ferri Piccaluga (Breno, Palazzo della Cultura, oggi alle ore 15:00). È l’occasione di ripercorrere il suo contributo alla storiografia camuna, insieme al prof. Carlo Pedretti (University of California), al prof. Aldo Castellano (Politecnico di Milano) e all’architetto Ciro Scelsi. Modera il convegno il prof. Eugenio Fontana.

Per maggiorni info: Tel. 0364.324099 – Fax 0364.324098; camus@cmvallecamonica.bs.it; www.vallecamonicacultura/museocamuno.

Di seguito la locandina: Locandina