VEROLANUOVA – Arte, teatro, cinema e altro all’Occhio di Bue Festival

0

Torna anche per quest’anno il festival «Occhio di Bue» per stupire e coinvolgere con le idee più originali e creative la Bassa bresciana.

Fino al 29 settembre (iniziato il 13) saranno ben 57 gli appuntamenti imperdibili di Verolanuova: aperitivi letterari, cerimonie orientali, degustazioni, letture e spettacoli teatrali. «La crisi può diventare una grande opportunità – spiega il direttore artistico Pietro Arrigoni – Il perdurare della crisi porta necessariamente a un livello di creatività mai visto prima».

Occhio bue FestivalIl festival di è aperto con la performance «Mutazioni» del gruppo Silence Teatro, ad anticipare il primo «aperitivo letterario» – un appuntamento che si ripeterà ogni giorno alle ore 18.45 – con la giovane drammaturga Elena Panzera, che ha illustrato la genesi del testo «Moby Dick – La ballata della balena bianca», tratto dall’opera di Melville che è stato poi messo in scena alle ore 21 dall’Accademia d’Arte Teatrale di Verolanuova. Per catturare anche l’attenzione dei giovani,  il Festival ha bandito un concorso di cortometraggio per promuovere la cultura cinematografica e i nuovi talenti. Il tema del concorso è «Let it flow», «lascia che scorra». . La giuria d’eccellenza si occuperà, il 27 settembre, di decretare il vincitore. La giuria popolare invece sarà composta dal pubblico presente nelle diverse serate del festival (13, 14, 20, 21, 27 settembre) nell’Auditorium della biblioteca di Verolanuova.

Altra grande novità è l’attenzione che verrà dedicata all’editoria indipendente con l’obiettivo di darne visibilità e spazio. «Tutti hanno aderito con entusiasmo alla nostra proposta di dare vita ad un’intera giornata dedicata ai libri e alla lettura, proprio qui nella bassa bresciana, per far conoscere alle persone le diverse realtà dell’editoria, per far parlare quei libri che spesso non si trovano in libreria o in biblioteca», conclude Arrigoni. L’appuntamento è per il 28 settembre: dalle 10 alle 19 una parte della piazza principale di Verolanuova sarà occupata dagli stand dei piccoli editori.

Gli appuntamento sono molto numerosi e spalmati lungo tutta la durata del festival, e cosa non trascurabile, tutti gratuiti.