CASTEL MELLA – Gli animalisti boicottano la corsa delle oche per il Palio

0

Niente corsa delle oche per il 17esimo palio delle contrade di Castel Mella.

Castel MellaPer il primo anno la tradizione non è stata rispettata, infatti sabato sera, poco prima della corsa delle oche che da anni rappresenta il momento più atteso della festa, una ventina di aderenti al movimento “Centopercentoanimalista” hanno impedito con fumogeni e slogan la realizzazione della gara. Le oche, rappresentano le quattro contrade di Castel Mella: Castello, Fornaci, Fontanili e Madonnina del boschetto, e tradizionalmente vengono fatte correre lungo un percorso, incitate dagli allevatori con dei bastoni.

Sabato sera, gli abitanti di Castel Mella si sono comportati egregiamente, per evitare lo scontro con gli animalisti piuttosto agguerriti hanno deciso di rinunciare alla corsa, e prendendo in braccio i loro animali hanno sfilato per piazza Unità d’Italia. Riguardo all’accaduto ecco le parole del sindaco Franzini “c’erano degli accordi, che assolutamente non sono stati rispettati. Questi volevano lo scontro”. ha affermato il primo cittadino, supportato dall’assessore allo Sport e alla Cultura Paolo Bossoni.

“Non abbiamo maltrattato assolutamente i nostri pennuti. Abbiamo organizzato la corsa soprattutto per i più piccoli che nemmeno sanno come è fatta un’oca. Francamente -continua Bossoni- faccio fatica a capire queste persone che si sono fatte anche 200 chilometri per venire qui a protestare. In tutta Europa vengono macellate milioni di oche e questi non dicono nulla. Senza contare – conclude l’assessore- che alla scena erano presenti molti bambini e non è stata bella, con i fumogeni accesi e le parole che sono volate”.