DESENZANO – Il Comune dice no alla soppressione dei treni

0

Nella capitale del basso lago, nei giorni scorsi, il consiglio comunale, unendosi alla voce di numerosi pendolari, ha detto no alla soppressione dei treni.

DesenzanoIn particolare, con l’entrata in vigore degli orari invernali, a partire dal prossimo dicembre, a rischio sarebbero otto reni regionali, che percorrono il tratto da Venezia a Verona e da Brescia a Milano. Desenzano si trova proprio in un punto intermedio e dalla soppressione dei treni deriverebbe un notevole disagio non solo per i pendolari ma anche per i turisti, centinaia di migliaia all’anno. Il consiglio comunale di Desenzano del Garda, su proposta del Partito democratico, ha quindi approvato alla unanimità una mozione che impegna la Regione Lombardia a supportare finanziariamente la tratta Brescia Verona o a utilizzare altri convogli che terminino la loro corsa nella città scaligera così da mantenere il servizio inalterato. Sempre che non diano buoni esiti i confronti in atto con la Regione Veneto.