ISEO – Marcia a Clusane: i campeggiatori contro la Soprintendenza

0

Domenica a partire dalle 9.15 ci sarà una marcia dei campeggiatori da Clusane ad Iseo, una manifestazione che si unisce alla petizione firmata da circa 1400 persone contro la decisione della soprintendenza risalente ad inizio luglio.

La Soprintendenza per i beni paesaggistici di Brescia aveva inviato, infatti, una comunicazione ai Comuni di Iseo, Pisogne, Marone e Sale Marasino, chiedendo la rimozione dei vari ampliamenti e le costruzioni accessorie che interessano le roulotte stanziate nei campeggi del Sebino.images12

La comunicazione richiedeva espressamente di “effettuare un rapida e puntuale verifica” entro 90 giorni, ed è proprio ora, allo scadere dell’ultimatum che i campeggiatori si sono mossi cercando di far valere la loro posizione. Dichiarano che le loro roulotte e le loro verande hanno costruzioni non abusive ma strutture adibite alla protezione di eventuali sarneghére, “tutto ciò che è stato realizzato ha un senso, comfort compresi”, proseguono i campeggiatori: “vogliamo che il nostro status di campeggiatori stanziali sia riconosciuto”.

La soprintendenza aveva dichiarato la situazione “di grave decadimento paesistico”, in quanto le strutture accessorie sono “opere che eliminano le caratteristiche della mobilità”.

Giunti al termine dell’ultimatum la soprintendenza è chiara, se le strutture “abusive” non saranno rimosse spontaneamente saranno i municipi a procedere d’ufficio.