SARNICO – Grande successo per la Festa dello Sport, arrivati in 20 mila

0

Un vero e proprio bagno di folla ha accolto la nona edizione di Sarnico Sport, organizzata dall’amministrazione comunale e dalla polisportiva locale.GetAttachment

Le 60 discipline rappresentate al Lido Nettuno sono infatti state salutate da oltre 20.000 persone provenienti da tutto il territorio bresciano e bergamasco: tutto esaurito sin dalla prima sera dell’inaugurazione che ha visto sfilare, oltre a tutte le associazioni sportive, anche numerosi Sindaci del Lago d’Iseo, autorità civili, religiose, rappresentanti delle forze armate e i campioni del ciclismo Ivan Gotti e del calcio Gianpaolo Bellini.

Ed è stato proprio il Sindaco Franco Dometti, così come nella prima edizione nel 2005, ad accendere la fiaccola olimpica che ha dato il via a quella che è stata l’ultima edizione per la sua giunta.

Una sorpresa per il primo cittadino, visibilmente commosso: a Dometti era stato comunicato che, ad accendere la fiaccola, quest’anno sarebbe stato un bambino di Sarnico. E la sorpresa non ha mancato di commuovere il primo cittadino.

“Confesso di essere stato preso in contropiede- ha commentato il Sindaco, visibilmente commosso, sul palco- Per me è stato un grande onore oltre che un privilegio poter amministrare Sarnico e la sua gente in tutti questi anni. Non posso che inaugurare questa festa dello sport con un grazie di cuore a tutti voi”.

Grandissimo sforzo per i volontari dell’Avis Autoambulanza, oltre 100 persone, che hanno organizzato e allestito il servizio di cucina da giovedì fino a domenica: sono infatti stati serviti oltre 15.000 coperti.

Il ricavato, di circa 36.000 Euro, servirà per finanziare l’acquisto della nuova autoambulanza del gruppo.

Ma la macchina organizzativa ha potuto contare su circa 600 persone che hanno collaborato a vario titolo alla riuscita dell’evento: dai volontari delle associazioni sportive alle forze dell’ordine fino agli addetti ai parcheggi.

“Siamo davvero felici- ha sottolineato l’Assessore allo Sport Fabrizio Facchinetti- per il grande successo che anche quest’edizione ha avuto. Si poteva notare visibilmente l’incremento di pubblico in tutte e quattro le giornate.

Le discipline sono state apprezzate tutte all’unisono, con migliaia di persone che si sono cimentate, spesso per la prima volta, con sport diversi. Ad essere state prese d’assalto sicuramente l’arrampicata, i kajak, il parco avventura allestito magistralmente dalla protezione civile e anche l’equitazione con i pony per i più piccoli”.