GOTTOLENGO – Al via nel weekend l’11a edizione della Sagra della patata

0

Tutto è ormai pronto per l’undicesima edizione della “Sagra della patata di Gottolengo e dei sapori della provincia di Brescia”.

COMUNE-GOTTOLENGO-MANIFESTOE’ questo il nome completo della tre-giorni che da venerdì 13 a domenica 15 settembre richiamerà l’attenzione generale verso il palazzetto dello sport di via Gramatica e l’intero paese bassaiolo, proponendo una lunga serie di iniziative e di appuntamenti. L’organizzazione è quella dell’Amministrazione Comunale, che si avvale del patrocinio della Provincia di Brescia e della Regione Lombardia, oltre che della collaborazione della Pro Loco e dell’Oratorio S. Luigi.

Queste sono le linee guida di una manifestazione che è diventata ormai una consolidata tradizione e che riesce ad abbinare nel migliore dei modi un’opportunità di rilievo per valorizzare i prodotti del territorio e le sue aziende con una simpatica occasione per coinvolgere tutta la comunità in un momento che è anche socializzazione, divertimento e amicizia. Proprio guardando con questo spirito si può comprendere il valore della serata inaugurale, visto che venerdì 13 settembre alle ore 21 la centrale piazza XX settembre ospiterà la vera e propria anteprima della sagra con il concorso canoro e di bellezza “La bella e la voce”. Una selezione di talenti canori e una sfilata di giovani bellezze che aprirà in modo spensierato i tre giorni della “Sagra della patata”, offrendo al tempo stesso ai giovani partecipanti la possibilità di coronare il sogno di entrare nel mondo dello spettacolo. L’apertura degli stand espositivi, collocati come al solito nel palazzetto dello sport di via Gramatica, è fissata invece per le 16 di sabato 14, con l’inaugurazione ufficiale programmata per le 18.30.

Al taglio del nastro, oltre alle autorità locali, provinciali e regionali, interverrà anche Edoardo Raspelli, esperto del settore agroalimentare reso famoso dalle numerose trasmissioni condotte in televisione. Riservata la sera del sabato alla degustazione dello spiedo proposte dalle Associazioni Venatorie gottolenghesi e alla “Serata in ballo” presentata dall’Orchestra Franco Bianchi, la domenica si preannuncia come il giorno clou della manifestazione. Una serie di iniziative che accompagneranno l’intera giornata e che verranno aperte già alle 9, insieme agli stand espositivi e alla mostra di pittura e scultura “Riflessi d’arte” che affiancherà la sagra per tutta la sua durata, dall’esposizione di macchine ed attrezzi agricoli d’epoca a cura della Coldiretti. Un quarto d’ora più tardi partirà il raduno di auto e moto d’epoca “Girovagando nella Bassa”, mentre alle 10.30 gnocchi in cattedra con la dimostrazione culinaria “I se sa fa i gnoch”. Alle 11, sempre in via Gramatica, ma nell’area tra il palazzetto e lo stadio comunale, si svolgerà poi una cerimonia di particolare significato. In effetti ci sarà l’inaugurazione del nuovo campo di calcetto, una struttura innovativa che rappresenta a buon diritto un motivo d’orgoglio per la Giunta guidata dal sindaco Giacomo Massa, che punta in questo modo a concentrare in via Gramatica quello che può essere considerato il Centro Sportivo polivalente di Gottolengo, che affiancherà d’ora in poi in poco spazio campo di calcio, palazzetto dello sport, campi da tennis e, appunto, nuovo campo di calcetto. Un impianto che, tra l’altro, si distingue per la caratteristica di non seguire la moda imperante dei terreni in sintetico, ma di puntare su un’erba particolarmente resistente come la “Bermuda Gras” (una sorta di incrocio tra gramigna e loietto) per abbinare il desiderio di garantire un utilizzo prolungato alla volontà di privilegiare una soluzione interamente naturale. Nel pomeriggio, dopo il pranzo in fiera organizzato dall’Oratorio S. Luigi, alle 15.30 prenderà il via la rassegna del cane di famiglia “L’Amico Bobi” (con simpatici premi per tutti gli animali a quattro zampe presenti). Alle 17.30 l’esibizione dei falconieri guiderà i partecipanti alla sagra fino alle 18.30, quando inizieranno “La sfida della zucca” e “Happy Tortei an vi en và”, un momento interamente dedicato alle zucche che fungerà da “antipasto” alla cena in fiera proposta sempre dall’Oratorio. La conclusione della tre-giorni gottolenghese, infine, sarà dedicata ancora a musica e divertimento. A partire dalle 21 la serata si colorerà con i toni coinvolgenti del boogie woogie con i “For Swing” che animeranno “Dancing in the night”, accompagnati dal divertente cabaret di Giorgio Zanetti, il comico bresciano che si è fatto conoscere a Zelig. Il giusto epilogo di un appuntamento ormai tradizionale che, nel nome della patata, tubero in apparenza semplice, ma dalla grande sostanza e dall’indubbia resa, vuole porre al centro dell’attenzione come merita Gottolengo, valorizzando i suoi prodotti e rendendo sempre più unita la sua comunità.