GHEDI – Spacciatore arrestato in flagrante

3

L’ennesimo arresto in ambito di traffico di stupefacenti è avvenuto sabato sera a Ghedi. I carabinieri hanno arrestato un 23enne C.D. originario di Catanzaro, celibe e nullafacente che viveva ne paese bassaiolo colto in flagrnaza di detenzione ai fini di spaccio e coltivazione di sostanze stupefacenti.

I militari avevano notato il ragazzo in atteggiamenti sospetti nelle vicinanze della propria abitazione, in compagnia di un altro giovane del luogo. I due nel vedere i carabinieri hanno cercato di far sparire lo spinello di marijuana appena confezionato ma non ci sono riusciti. A quel punto i carabinieri hanno deciso di perquisire l’abitazione del giovane, dove hanno trovato circa 80 grammi di droga, insieme ad alcuni vasi contenenti residui vegetali di cannabis.

Il 23enne è stato dichiarato in arresto e trattenuto presso la propria abitazione in attesa di giudizio direttissimo, a seguito del quale ne è stato convalidato l’arresto ed applicata la pena di 9 mesi di reclusione (poi sospesa).

 

3 Commenti

  1. Ma avete mai provato a chiedere anche al protagonista del fatto cosa è successo veramente? No perchè sa troppo di cazzata, fatevi 2 domande ogni tanto prima di scrivere tutto sto casino, alla fine sono solo 80 grammi di erba, ok che dio ha reso illegali le mele per un periodo, ma è come se uno venisse arrestato per delle carote, e poi…spaccio cosa? Lo fan sembrare l’arresto del secolo, lo etichettate come spacciatore, quando lui coltivava? Se coltivi lo si fa per non comprare merda da i pusher, un coltivatore sa cosa significa rimanere a secco, e allora se ne fa tanta per tanto tempo, punto e stop, vendo quella buona per la poi come comprare la merda?

  2. È una vergogna che a poche settimane dal referendum per depenalizare l’uso e la coltovazione, ci dia stato un arresto, e sopratutto! Conoscendo la capacita de gli organi competenti, la cosa l’avete ingigantita rendendola una “sottospecie” di calugna…

  3. Gentili lettori, noi abbiamo semplicemente pubblicato l’articolo basandoci sul comunicato stampa mandato in redazione dai Carabinieri di Ghedi. Non abbiamo ingigantito nulla, se la vicenda si è svolta in maniera diversa, vi prego di indicarci gli errori nel pezzo così da poter fare delle verifiche ulteriori. Se invece le vostre perplessità riguardano la possibilità di coltivazione o detenzione di droga, credo che non sia questa la sede per discuterne.
    In ogni caso grazie per il commento continuate a leggerci!

Comments are closed.