CONCESIO – Persone scomparse e alluvione, ma sarà solo una prova

0

Domani, mercoledì 11 settembre, dalle ore 19 alle 22,30 a San Vigilio di Concesio, vicino al Centro Sportivo Aldo Moro, i volontari del gruppo comunale della Protezione civile faranno l’esercitazione “Mella 3”. Tema della serata sarà esercitarsi su un possibile scenario di antialluvione e testare le capacità e l’organizzazione del gruppo. La simulazione prevede la ricerca di una persona scomparsa, per cui, stabilito il campo base, si deve allestire una o più tende, essendo sera avviare i generatori per l’illuminazione e, se si tratta di una possibile esondazione del fiume, preparare i sacchi di sabbia ed eventualmente fare dei Fontanazzi.

Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Predisporre le pompe per il sollevamento dell’acqua e dei motofari per illuminare più da vicino le zone dove si lavora. Il numero di volontari impiegati sarà dai 30-40 suddivisi in tre squadre coordinate da capi squadra e aiutati dai vice. Il tutto sotto la super visione del consigliere comunale Angelo Marino incaricato dal sindaco Stefano Retali di seguire il gruppo. In sintesi, dopo un allarme, il coordinatore Marino allerta i volontari con il ritrovo fissato per le 18,45 alla sede della Protezione civile per spiegare l’operazione e la divisione dei compiti, insieme ai capi squadra Franco Baggiolini, Simone Pontara e Renzo Fabian.

Alle 19,15, partendo dalla sede, i gruppi si dirigono in magazzino per caricare tutto il necessario, dalle tende alle attrezzature e gli altri sul luogo stabilito per incominciare a transennare la zona. Alle 19,30 circa arriveranno due squadre con le attrezzature e le tende con i due mezzi a disposizione del gruppo, un fuoristrada Isuzu e un camioncino Ford. Alle 20 ci sarà l’inizio dei lavori e, data l’ora, un paio di persone si occuperanno di preparare una cena ed eventuali brande per simulare dei turni di riposo se le operazioni dovessero andare avanti tutta la notte. L’esercitazione dovrebbe concludersi tra le 22 e 22,30.