BRESCIA – Antonio Parente: Brescia provincia amante del podismo

0

Il responsabile del settore podismo del Comitato bresciano dell’Aics, Antonio Parente, commenta con grande entusiasmo il felice momento che la sua disciplina sta vivendo nella nostra provincia e guarda con motivata fiducia al Campionato Italiano di atletica leggera che in questo fine settimana richiamerà l’attenzione generale verso la Riviera Romagnola: “La nostra rappresentativa – conferma Parente – sta per partire per Cervia con ambizioni ben precise. La comitiva è composta da oltre trenta atleti (compresa una folta rappresentanza dell’Atletica Vighenzi Padenghe) e pone in bella evidenza diversi elementi che hanno tutte le carte in regola per conquistare il titolo italiano. Sono parecchi i podisti dai quali ci aspettiamo belle soddisfazioni e nonostante la presenza in Romagna di tutti i migliori specialisti, sono certo che Brescia saprà confermarsi grande protagonista”.

30_34_bso_f1_777_a_resize_526_394Una conferma ai vertici che trova le sue radici nell’intensa attività podistica che viene portata avanti nella nostra provincia: “Anche con l’inizio della stagione 2013/2014 saremo impegnati in numerose manifestazioni. Iniziative che sono in costante aumento e coinvolgono sempre più persone. Il tutto per un lavoro molto impegnativo a livello organizzativo per noi, ma che ci offre anche la soddisfazione di vedere che è proprio la gente a chiederci di poter correre in occasioni sempre nuove e diverse”.

Sino alla fine dell’anno, in effetti, il calendario podistico preparato dall’Aics è davvero “affollato”: “Avremo appuntamenti tradizionali che proseguono il loro cammino e novità di indubbio rilievo – conclude Antonio Parente – In questo senso, solo per fare alcuni esempi, a novembre affiancheremo la “Brescianina in collina” del 17 e la “Maratonina Internazionale” (organizzata dall’Atletica Vighenzi Padenghe) del 24 alla prima “Maratonina dei Longobardi” del 10. Il tutto per un programma che ha un unico filo conduttore, quello di poter continuare a correre e di farlo in compagnia di amici sempre più numerosi”.