POLONIA – Niente Australia per Molly Taylor. La UB pensa alla classifica

0

Cambiano i programmi per Molly Taylor che all’inizio della stagione aveva pianificato di partecipare al Rally d’Australia e che parteciperà invece a quello di Polonia, nona prova del Campionato Europeo di Rally. Questa scelta è stata fatta in casa United Business sia per difendere la prima posizione raggiunta nell’European Ladies’ Trophy sia per incrementare il bagaglio di esperienza della forte pilotessa australiana. Molly Taylor e Seb Marshall al Barum Rally Zlin hanno preceduto gli altri equipaggi femminili in gara, risultato ottenuto al termine di una prestazione regolare che ha guardato soprattutto all’economia della classifica di trofeo.

Molly Taylor corsa PoloniaPer i portacolori della United Business ora si annuncia l’impegnativo 70° Rally Poland, prova su terra che si svolgerà a Mikolajki dal 13 al 15 settembre e che la Taylor affronterà con la DS3 R3, vettura con la quale ha già disputato cinque prove del Campionato Europeo 2013. Quest’anno il Rally Poland è atteso come forse non mai dai tifosi e questo è dovuto al fatto che al via sarà presente anche Robert Kubica e le aspettative dei tifosi polacchi sono grandissime. “Sono felice di poter correre in Polonia perché innanzitutto si tratta di un’opportunità per accrescere il mio bagaglio d’esperienza e poi perché la corsa, mi dicono tutti, è davvero affascinante: oltre ad avversari impegnativi, c’è la cornice del pubblico che rende speciale ogni momento della gara – ha commentato Molly Taylor – d’altro canto mi spiace tantissimo non correre il Rally d’Australia, è la mia gara di casa, il cuore mi diceva di correre lì ma, dopo un’attenta analisi con il mio manager Pier Liberali e con il mio copilota Seb Marshall, abbiamo deciso di rinunciare all’Australia e di correre in Polonia.

I logici obiettivi di classifica in ottica Campionato Europeo hanno avuto la meglio sulla parte sentimentale, affronterò ancora una volta un rally per me completamente nuovo, la cosa non mi spaventa, io e Seb cercheremo di dare il massimo come sempre”. Pier Liberali patron di United Business dichiara. “Era da un po’ di tempo che pensavo a questo cambiamento di programma, e quando ho esposto le motivazioni sia Molly che Seb con grande professionalità le hanno capite e condivise. Non avevo dubbi, si stanno dimostrando due grandi professionisti. Avendo disputato meno rally delle sue concorrenti e anche a causa di due prove sfortunate, fino ad ora ho dovuto chiedere a Molly di limitare e anche di molto la sua voglia di andare al massimo, in ottica trofeo in questa fase era indispensabile arrivare in fondo alle gare, lo ha fatto tre volte e ha con relativa tranquillità sempre sopravanzato le proprie rivali, ora che è stata raggiunta la prima posizione nel Trofeo Femminile al Rally di Polonia mi sembra giusto che il nostro equipaggio abbia il via libera per dar sfogo alla propria voglia di andare all’attacco.

Sia a Sibiu che a Zlin leggevo negli occhi di Molly e Seb una certa frustrazione, chiedere a un pilota di andare piano e finire la gara non è mai gradevole, ma io ho dovuto farlo e loro con grande professionalità hanno dato retta alle mie raccomandazioni. In Polonia correranno come meglio crederanno e sono speranzoso che le gare di quest’anno gli abbiano insegnato a gestire per il meglio una gara. Io dico sempre che per vincere trofei e campionati bisogna arrivare alla fine di ogni rally”. Il Rally di Polonia 2013 offrirà spettacolo in diretta televisiva, questo grazie all’accordo tra il promoter del Campionato Europeo, Eurosport e il gruppo petrolifero Lotos sponsor dell’evento, nonché del programma di Robert Kubica tra Erc e Wrc e che ha fatto sì che quattro delle prove speciali previste verranno trasmesse ”live”: i due passaggi sul percorso di Mragowo di 19,14 km e i due sulla prova di Mateuszek di 23,77 km, quest’ultima prova finale dell’evento.