PIANCOGNO – I volontari portano alla luce una chiesetta medioevale

0

Il lavoro assiduo dei volontari di Piancogno e di Ossimo, sostenuti anche dall’amministrazione comunale di Piancogno, ha fatto riemergere nei giorni scorsi la chiesetta medioevale dei santi Cosma e Damiano, risalente al XII secolo.

Il santuario dell'Annunciata
Il santuario dell’Annunciata

La chiesa, integralmente ricoperta da piante ed erbacce, era stata abbandonata in favore del tempio del convento dei Cappuccini. Essa sorge su una rocca a picco sul versante della montagna. I volontari hanno spiegato che il lavoro di recupero della struttura e la messa in sicurezza sono stati resi possibili grazie anche all’aiuto della cooperativa Rosa Camuna, che si è occupata del posizionamento delle palizzate il legno. L’edificio è un piccolo gioiello architettonico piazzato sull’antica Via Valeriana (ora via Vigne), costruito sui ruderi di un fortino medioevale e collocato nelle vicinanze dell’antico ingresso ormai in disuso del convento dell’Annunciata.  Ora non resta che valorizzare la zona: il prossimo obiettivo sarà quello di creare un percorso di circa sei chilometri che colleghi la zona alta di Boario all’Annunciata e alla sottostante via Vigne.