BRESCIA – Aperitivi ed economia, tre giorni con la Cgil

0

“Aperitivi verdi e pensanti. Per una economia sensata e solidale, in contrasto alla crisi e all’impoverimento” è la tre giorni di iniziative in programma da venerdì 6 a domenica 8 settembre con la quale la Camera del Lavoro di Brescia vuole offrire una occasione di incontro, scambio di pensiero e parola su questioni rilevanti per l’economia locale e nazionale. La tre giorni si terrà nel cortile della Cgil in via Folonari 20 in città. La crisi economica, ben oltre l’enfasi recente sui timidi segnali di ripresa, resta senza precedenti storici e ben più profonda di quella del ‘29, mentre permane l’inefficacia delle azioni di contrasto fin qui adottate.

Aperitivi economia CgilDisoccupazione e impoverimento si aggravano, mentre la crisi manifesta l’incapacità del sistema produttivo di creare posti di lavoro, tanti quanti sono stati persi. L’Italia vive una crisi particolare rispetto agli altri paesi industrializzati mentre, in contrasto alle Direttive Europee in materia di sviluppo sostenibile, aumentano fenomeni di irregolarità e sfruttamento. Una situazione inedita e risolvibile solo attraverso riforme di struttura, per la quale è essenziale una mano pubblica intelligente, capace di anticipare la domanda di beni e servizi. L’economia, intesa come governo della casa, cui riporta il suo significato originario, è qualcosa di non riducibile esclusivamente alle dinamiche di mercato e all’incontro tra domanda e offerta.

Assume contorni molto più ampi che investono la qualità del vivere e le condizioni materiali e immateriali in cui la vita si svolge. In questa prospettiva l’ ambiente, il benessere sociale, la partecipazione alle decisioni, sono condizione essenziali quand’anche non risolutive. La crisi ambientale consegna disastri, esodi di popolazioni costrette ad affrontare i danni causati da piogge violente, uragani, alluvioni, esondazioni, erosioni, sprofondamenti o danni irrimediabili e abbandoni dei luoghi, lontani e vicini, più esposti alle conseguenze dei cambiamenti climatici. Rimediare alla crisi ambientale è fare politica economica, industriale e creazione di lavoro buono.

Significa adeguare gli stili di vita, modificare la produzione industriale, l’erogazione e il funzionamento dei servizi pubblici e privati verso un livello più sostenibile e rispettoso dell’ambiente, delle risorse disponibili in natura. Un campo inedito di ricerca, progettazione, sperimentazione, attività e occupazione per il Paese, i paesi e le città. Formule quali: l’impresa italiana per tornare competitiva deve concentrarsi su produzioni ad alto contenuto di valore aggiunto, produzioni tecnologicamente avanzate per processo e prodotto, sono buone indicazioni a condizione che questa direzione assuma i bisogni del vivere e la propensione umana, di uomini e donne, al benessere. Di questo, quale filo conduttore della riflessione sui temi indicati nel programma della “tre giorni” che si vuole sviluppare in modo aperto, si discuterà con gli interlocutori per concludere con l’offerta di un aperitivo, musica e proiezioni in tema.

PROGRAMMA DEGLI INCONTRI