CAPO DI PONTE – Re Maga e subito riprende il viaggio nella Valle dei Segni

0

Il workshop RE-MAGA, vuole stabilire una relazione fisica tra territori, sottolineando l’importanza del progetto comune tra Enti, che poi vuole dire fare paesaggio.

La locandina

Il trasporto, la ricollocazione e il riadattamento di tre volumi, costruiti al Maga lo scorso anno in occasione dell’esposizione “Abitare Minimo” all’interno dei comuni di Breno, Edolo e Capo di Ponte, diventa l’occasione per un lavoro in scala 1:1 inserito nel paesaggio di Valle Camonica, la Valle dei Segni. RE-MAGA (Re-cycling Maga – recuperando e replicando dal Maga) organizzato del Distretto della Val Camonica insieme al Master Internazionale Paesaggi Straordinari – Politecnico di Milano/NABA e Master Interior NABA, con la collaborazione del Museo Maga di Gallarate, dei Comuni di Breno, Capo di Ponte, Edolo, è un workshop di progettazione internazionale nel quale studenti e docenti progetteranno e ri-costruiranno tre architetture a servizio dei comuni interessati della Valle Camonica con le funzioni di totem informativi, spazi di sosta e di riparo. I volumi verranno adattati seguendo le indicazioni del Distretto Culturale e dei comuni di Breno, Edolo e Capo di Ponte.

Obiettivi formativi: progettazione, riadattamento e costruzione, di tre “architetture minime” con funzione di totem informativi, due da localizzare nel centro storico di Breno e di Edolo , la terza da pensare come “totem itinerante” mobile da localizzare in differenti ambiti urbani.

Modalità di svolgimento: il workshop sarà organizzato con una prima fase didattica al tavolo, con comunicazioni frontali e attività di laboratorio progettuale. In una seconda fase il workshop diventerà costruttivo, organizzando le attività in laboratorio, per costruire tre micro-architetture reali in scala 1:1.

I soggetti promotori sono Master Politecnico di Milano / NABA [Paesaggi Straordinari arte-architettura-paesaggio], Master Interior NABA, Distretto Culturale di Valle Camonica, Museo Maga di Gallarate, Comuni di Breno, Capo di Ponte, Edolo.

Responsabile dei workshop esterni sarà Paolo Mestriner ed il corpo docente comprende lo studio Rintala&Eggertson, (Norvegia) Giorgio Azzoni (Distretto Culturale), Paolo Mestriner (Politecnico di Milano), Massimiliano Spadoni (Politecnico di Milano), Luca Porcellini (NABA Nuova Accademia di Belle Arti di Milano).

CALENDARIO

Lunedì 2 Settembre
Accoglienza studenti. Visita ai luoghi che accoglieranno le micro-architetture. Incontro con Distretto e amministratori per affinamento tematica progettuale. Ritorno, definizione dei gruppi di lavoro e inizio fase progettuale.

Martedì 3 Settembre
Definizione dei progetti. Lezione con presentazione dei lavori di auto-costruzione simili svolti dai tutors in Norvegia, Italia e Portogallo dal 2009 a oggi. Progettazione divisi in gruppi di lavoro. Definizione e lista dei materiali necessari alla riconfigurazione/costruzione. Delimitazione delle due aree di cantiere e dell’officina presso il campus di Capo di Ponte.

Mercoledì 4 Settembre
Revisione progettuale e inizio cantieri.

Giovedì 5 Settembre
Auto-costruzione.

Venerdì 6 Settembre
Auto-costruzione.

Sabato 7 Settembre
Auto-costruzione.

Domenica 8 Settembre
Auto-costruzione.

Lunedì 9 Settembre
Conclusione dei lavori e presentazione delle tre micro-architetture alla cittadinanza con la presenza di: Distretto culturale della Valle Camonica, Parco dell’Adamello, Amministrazioni di Breno, Edolo e Capo di Ponte.