VALCAMONICA – Il giardino d’Europa

0

Un’indagine durata 20 anni guidata da professor Fabrizio Martini, che ha impiegato 250 volontari ed ha raccolto 500mila informazione, ha decretato la Valcamonica come la zona europea che detiene il primato per quanto riguarda la varietà di specie arboree e floreali. Nella valle bresciana sono oltre 2.300 le specie floreali presenti e l’area diventerà protagonista di uno studio raccolto nell’atlante “Flora Vascolare della Lombardia centro orientale”.

Lo studio condotto si è occupato anche di aspetti climatici e Capo di Ponte è stato definito come punto di incontro fra il clima continentale e quello mediterraneo, con relativo cambiamento della varietà della flora. Se la bassa Valcamonica ha poi visto mutamenti paesaggistici derivanti dal processo edile e di industrializzazione, l’alta Valle è rimasta incontaminata e si è guadagnata a pieno titolo l’appellativo di “giardino d’Europa”.