TOSCOLANO – Allarme bocconi avvelenati per cani

1

Esche velenose sono presenti in diverse zone del Comune, tant’è che un barboncino nero è morto per avvelenamento da sostanza di tipo topicida circa un mese fa e altri casi sono stati portati all’attenzione dell’amministrazione. Il primo cittadino non ha perso tempo e ha adottato un avviso in cui sono menzionate le norme relative al divieto e all’utilizzo di esche e bocconi avvelenati. Il volantino è stato affisso nei giorni scorsi in diverse zone del Comune e precisamente in via Benamati, sul lungolago Zanardelli, in via Statale, in viale Ugo Foscolo, in via Dante e in via Leopardi.

1 Commento

  1. Gent.mi , il mio barboncino nano Neve, bianco, è morto avvelenato il 20 luglio 2013 tra atroci dolori e difficoltà respiratorie presso la clinica veterinaria sant’Antonio di Cunettone di Salò 8BS). Subito dopo l’autopsia che rilevava la causa della morte per avvelenamento, ho avvisato i Carabinieri e su loro appuntamento ho sporto regolare denuncia presso la Caserma di Toscolano Maderno. Nel frattempo In attesa della redazione della denuncia ho avvisato immediatamente a voce, con testimone, la polizia locale. Purtroppo i tempi burocratici sono un po’ lunghi per cui nel frattempo sono morti altri cani. L’ordinanza è stata esposta circa 25 giorno dopo la morte del mio cagnolino. Da qualche settimana copie dell’Ordinanza sono state strappate Purtroppo non sono più esposte copie dell’ordinanza o altre indicazioni. Molte persone non hanno fatto la denuncia in quanto non hanno fatto fare l’autopsia al proprio cane. Avevo già inviato la notizia su Google+ e Brescia today con l’avviso di attenzione per avvelenamento e con segnalazione all’Enpa di Brescia. Cordiali saluti. Adele F.

Comments are closed.