GARDONE – Mostra e spettacoli: chiude il 500° di Santa Maria Angeli

0

Il lungo anno di eventi organizzati per celebrare i 500 anni dalla consacrazione della basilica di Santa Maria degli Angeli a Gardone Valtrompia, fondata nel 1442 da San Bernardino da Siena come riporta una targa, ma diventata Chiesa a tutti gli effetti nel 1513, sta per terminare con l’ultimo mese di appuntamenti presentati ieri, una sorta di full immersion religiosa, artistica e architettonica che porterà fino al 29 settembre.

Il chiostro della basilica
Il chiostro della basilica

Quel giorno, anniversario del 500°, sarà il momento clou di tutta la rassegna con l’arrivo del vescovo di Brescia mons. Luciano Monari per la messa ufficiale, la consegna delle medaglie commemorative incise da Francesco Medici, la consegna dei “pomi di cedro” per ricordare il gesto con cui Fra Bernardino da Siena ringraziò la nobile famiglia Avogadro per aver donato, nel 1442, all’Ordine dei Minori Osservanti i terreni dove verrà costruito il convento e alle 17 la chiusura con i vespri. Prima del 29, però, sono previsti altri eventi religiosi e non solo.

Dall’1 all’8 settembre spazio per la settimana mariana con le prime funzioni e la processione al Santuario della Madonna del Popolo di Gardone, dal 9 al 15 la settimana dedicata all’oratorio con le iniziative organizzate dalla parrocchia e sabato 14 settembre alle 17,45 l’inaugurazione della mostra “Corsivo religioso. Cinque secoli di tracce e appunti sul complesso conventuale di Santa Maria degli Angeli a Gardone 1513-2013”. L’esposizione, aperta fino al 29, rappresenta un percorso in dodici pannelli su documenti storici, immagini e fotografie per illustrare in sintesi alcune tappe della storia del convento.

50 anni di sacerdozio per don Francesco Bazzoli
50 anni di sacerdozio per don Francesco Bazzoli

La mostra è curata dal Sistema dei beni culturali e ambientali della Valtrompia e sarà aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle 12 con la visita guidata solo su prenotazione, il sabato dalle 15 alle 18 e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. Per avere informazioni e prenotare la visita si può accedere al sito internet del Sibca, inviare una mail o contattare il Cup allo 030.8337495. Il programma va avanti dal 16 al 22 per la settimana vocazionale e il primo di quattro spettacoli in programma il 18 settembre. Si tratta di “O Reina del cielo”, un concerto di canti medievali mariani con la lettura di brani sugli affreschi che decorano la basilica. In scena il gruppo vocale femminile “Sidus Praeclarum” e letture di Vanna Guastalla e Giuliano Musoni.

Il secondo appuntamento culturale sarà lunedì 23 alle 20,45, al Palazzo Avogadro di Sarezzo, per la lettura attoriale “Oh nuda terra di Valcavrera” curata da “Treatro Terre di confine” dedicata ai rapporti tra San Bernardino e la famiglia Avogadro. Venerdì 27 un altro spettacolo, tornando in basilica, con “Mayor Gremeza il mund no pothevela ancor aver” di nuovo con la compagnia culturale. Sabato 28 settembre, infine, ancora in basilica il concerto de “I Polifonici Vicentini” e “I Musicali Affetti” nell’ambito dell’Autunno Musicale. Tra gli eventi spicca domenica 22 anche la messa officiata da don Francesco Bazzoli che celebra 50 anni di sacerdozio.

PROGRAMMA DI SETTEMBRE