BRESCIA – “Invito all’antico”, tre itinerari visitando la città romana

0

Guida Artistica ha ideato e organizzato un ciclo d’incontri per approfondire la conoscenza dell’anima romana di Brescia attraverso i secoli. “Invito all’antico” porterà infatti ad ammirare i resti della gloriosa civiltà romana che ha lasciato una traccia artistica indelebile nella città e che ha talmente affascinato i posteri da essere vista come modello da imitare e riscoprire anche nelle epoche successive.

Teste bronzo imperatoriIl primo appuntamento sarà sabato 31 agosto al museo di Santa Giulia per un percorso ideato da Guida Artistica per ammirare i capolavori che hanno maggiormente caratterizzato la Brixia romana e che poi hanno dato importanti suggestioni sia all’uomo rinascimentale che a quello moderno. Nel museo sono stati raccolti ed esposti al pubblico i reperti archeologici più importanti ritrovati nella provincia e la sua collezione vanta pezzi di grande bellezza e valore non solo a livello locale.

Questo appuntamento cade l’ultimo giorno del mese di agosto in modo che i residenti in città possano beneficiare dell’ingresso gratuito al museo deciso dall’amministrazione comunale per l’estate. Meeting point all’ingresso del museo alle ore 16,15. Nell’incontro successivo di sabato 7 settembre, invece, ci sarà un itinerario in città accompagnati da un’archeologa per leggere nel tessuto urbano della Brescia contemporanea i segni dell’intervento antico e ammirare nel contesto di provenienza le testimonianze della romanità. Meeting point alle ore 10 in piazza del foro.

Infine, domenica 8 settembre si visiteranno due delle piazze principali della città, Loggia e Vittoria, per comprendere come nelle epoche a noi più vicine, gli antenati si siano ispirati all’arte antica rielaborandone gli ideali e i simboli. Meeting point ore 16,15 all’ingresso del palazzo della Loggia. Ogni itinerario proposto durerà 1 ora e mezza circa e richiede la prenotazione via mail e ai numeri 347.3735785 e 347.3028031. Il contributo di partecipazione è di 7 euro per ciascun incontro (gratis per i ragazzi under 18 accompagnati), ad eccezione dell’itinerario al museo di Santa Giulia che prevede in aggiunta il costo del biglietto d’ingresso per chi non risiede in città (fa fede il documento d’identità, da mostrare all’ingresso).