VEZZA – Via alle ruspe: ci sono ambiziosi progetti in agenda

0

Il Comune di Vezza d’Oglio ha deciso di investire per offrire servizi al turismo e per migliorare la viabilità: dopo aver sistemato la strada e la relativa rete di sottoservizi della frazione Davena, l’amministrazione comunale ha deciso di mettere mano anche alla strozzatura costituita dal ponte che immette in Val Paghera.

VezzaIn modo particolare, sono previsti interventi di riqualificazione volti ad eliminare il manufatto e ha sostituirlo con un altro molto più ampio, che sia in grado di garantire un transito più agevole anche ai mezzi pesanti. I lavori prenderanno avvio dopo il Ferragosto, ma il cantiere è già stato avviato. Il sindaco Severino Bonavetti ha spiegato che i lavori sono momentaneamente fermi per non creare disagi ai turisti, ma dopo la pausa ferragostana prenderanno avvio. Per circa due mesi – questa la durata stimata dei lavori – turisti e residente saranno costretti, per raggiungere l’altra sponda dell’Oglio, ad allungare il loro percorso abituale perché dovranno passare dalla via Valeriana.

Il Comune di Vezza ha deciso di investire non solo in materia viabilistica: nonostante gli stringenti limiti imposti dal patto di stabilità, entro la fine dell’anno saranno realizzati nuovi tratti di fognature, nuove aree di sosta per i veicoli e saranno completati i marciapiedi lungo la statale. In particolare, come ha chiarito il primo cittadino, verranno sistemati quelli vicini alla sede dei Vigili del Fuoco e alla casa del Parco dell’Adamello. Le condutture fognarie saranno invece posate nella zona artigianale, in via Dante, in via San Sebastiano e nella frazione di Tù. Alcune saranno riqualificate, altre verranno costruite ex novo. Contestualmente verranno installati altri servizi, come le condotte interrate per l’energia elettrica e per il metano.

Resta per ora fermo il progetto di ristrutturazione del cimitero cittadino.