VALCAMONICA – Arte rupestre: si cerca un gestore unico per il sito

1

Le associazioni che gestiscono le visite guidate all’arte rupestre locale sono attualmente cinque ed ora si sta valutando una loro alleanza al fine di individuare un gestore unico del Centro per i servizi integrati del sito Unesco numero 94.

Valcamonica arte rupNei giorni scorsi a Breno è stato infatti presentato un bando, nel Palazzo della Cultura, da parte della Sovrintendente per i Beni archeologici della Lombardia Raffaella Poggiani Keller, dal presidente del Distretto culturale Simona Ferrarini e da quello del Gruppo istituzionale del sito Unesco, Sergio Bonomelli.

La scadenza del bando di gara è prevista per il 9 settembre e oggetto dello stesso è la gestione unica dei servizi culturali, educativi e di valorizzazione dei musei e dei parchi archeologici, compreso il bookshop.

L’associazione che si aggiudicherà il bando dovrà esercitare attività gestorie fino al 31 dicembre 2017 e dovrà garantire l’apertura del bookshop per 48 ore settimanali, in coincidenza con gli orari d’accesso al MuPre, e che il progetto nella fase d’avvio si svilupperà su un’area d’influenza di sei dei nove parchi di competenza della Sovrintendenza (Naquane e i Massi di Cemmo, il MuPre, il Museo archeologico, il teatro e l’anfiteatro di Cividate e Spinera di Breno). Da ricordare che nel 2012 le zone istoriate del sito 94 sono state visitate da 70 mila visitatori.

1 Commento

  1. Quindi i laureati del settore, dipendenti pubblici, che hanno studiato da sempre, anche per superare un concorso pubblico, magari anche dottorati, che faranno? invece di approfittarne e fargli fare quello che sanno fare al meglio li usiamo per aprire e chiudere le porte a teorici esperti. Altro costo altro sperpero?

Comments are closed.