SILVERSTONE (GB) – Zanetti 11° in zona punti. Vuole una vittoria per Andrea

0

Undicesimo posto nel nome di Andrea Antonelli, il pilota morto nel diluvio dell’ultimo gran premio di Superbike, categoria Supersport, a Mosca disputato due settimane fa. E’ la posizione conquistata ieri sul tracciato di Silverstone, in Inghilterra, che permette al pilota lumezzanese Lorenzo Zanetti di conquistare almeno qualche punto in chiave podio mondiale dal quale dista, rispetto alla terza posizione, di 28 punti.

Lorenzo Zanetti sulla Honda
Lorenzo Zanetti sulla Honda

Ma quella del 26enne a bordo della Honda non era una gara come tutte le altre. Da una parte i dolori lancinanti al ginocchio e a una mano per i postumi dell’intervento chirurgico subito e la riabilitazione, dall’altra un dolore ancora più opprimente e al quale, però, non si può porre rimedio: la morte dell’altrettanto giovane Antonelli, di Castiglione del Lago, colpito involontariamente in Russia in una nube d’acqua proprio dalla pedana della moto di Zanetti finendo la corsa e la vita sul ciglio del tracciato.

Zanetti era andato ai funerali del pilota promettendo al padre dello sfortunato ragazzo che avrebbe vinto una gara per Andrea, ieri non è arrivata la vittoria, ma qualche punto sì. Ha acceso i motori dalla griglia di partenza della 14esima posizione e ha ingaggiato trionfante alcuni sorpassi, nonostante le condizioni precarie del suo fisico, tagliando il traguardo in zona punti, all’11esimo posto, che lo porta a 28 lunghezze di distanza generale dal terzo gradino del podio mondiale.

Una prestazione e un risultato figli soprattutto del pensiero verso Andrea e la sua famiglia dopo il grave incidente in Russia. Tanto che Zanetti, nei commenti post gara, ha rimarcato la promessa fatta al padre di salire sulla moto e vincere per il giovane di Castiglione. La prima è riuscita, per la seconda ci sarà tempo.