TREMOSINE – Abusi edilizi: a breve la pronuncia del Riesame

0

Dopo il successo del ricorso presentato dall’Università della Vela, altre attività di Campione hanno deciso di intraprendere la medesima strada. Un intreccio di ricorsi imperniati su motivazioni diverse e complesse è stato portato dinanzi al Tribunale di Resame, che dovrà pronunciarsi sul sequestro disposto dal gip Ciro Iacomino su richiesta del pm Silvia Bonardi di ben 300 immobili.

I legali di Coop Sette, Campione e del Comune di Tremosine, ma anche alcuni privati e il titolare del rimessaggio delle barche si sono presentati nei giorni scorsi dinanzi ai giudici per far valere le loro ragioni.
In modo particolare, nei confronti dell’edificio che ospita Univela e nei confronti delle sue pertinenze gli stessi giudici hanno disposto il dissequestro, sebbene la decisione adottata dal Tribunale del Riesame sia già stata impugnata in Cassazione dalla Procura.

Secondo il sostituto procuratore Silvia Bonardi, le strutture sequestrate ricadono in aree sottoposte a vincoli di diversa natura e sarebbero state realizzate in violazione di numerose previsioni di legge, anche grazie a strumenti urbanistici viziati dall’accordo tra amministrazione comunale e costruttore.