VALTELLINA – Coaster, 11 Comuni proseguono nel protocollo d’intesa

0

A distanza di due mesi dall’ultimo intervento congiunto delle undici amministrazioni comunali (Aprica, Sernio, Tirano, Villa di Tirano, Lovero, Mazzo, Tovo, Corteno Golgi, Edolo, Incudine, Monno) aderenti al Protocollo d’Intesa avente ad oggetto il progetto turistico presentato dalla società Tu.Ti.Tri. S.r.l., appare opportuno un aggiornamento sull’iter procedurale avviato.

Tavolo Coaster valliI sindaci dei Comuni firmatari e la società proponente hanno recentemente promosso un incontro formale con il presidente della Provincia di Sondrio per approfondimento delle principali linee del progetto, nonché delle diverse procedure adottabili per la sua approvazione, chiedendo di essere affiancati e supportati dalle competenze che la Provincia esprime.

In esito all’incontro, nel quale tutte le amministrazioni rappresentate hanno nuovamente ribadito il forte interesse per gli approfondimenti circa la realizzazione del progetto, considerato l’importante sviluppo economico che conseguirebbe per le due valli (Valtellina e Valcamonica) e per i suoi cittadini, è stata richiesta una presa di posizione dell’ente sia in merito all’interesse alla sua realizzazione che per la sua concreta fattibilità dal punto di vista degli strumenti urbanistici provinciali, con riferimento anche alla concreta sostenibilità e gestione del progetto.

È stato così convenuto che la commissione provinciale sarebbe stata interessata, in tempi brevi, della questione e avrebbe approfondito le problematiche urbanistiche legate al progetto presentato. La proposta progettuale riguardante la creazione di una nuova area turistica “integrata” dal collegamento tra i comuni aderenti al protocollo d’intesa è stata oggetto anche di una breve presentazione alle competenti autorità regionali, le quali hanno manifestato un preliminare interesse a un approfondimento tecnico ed economico del progetto rispetto al positivo riscontro da parte delle Provincie competenti (Brescia e Sondrio).

Come previsto nel protocollo d’intesa, i Comuni e la società daranno avvio, a breve, all’iter che prevede, come prima fase, l’avvio della procedura di Valutazione ambientale strategica (V.A.S.). Prosegue, in questo modo, il percorso iniziato con la sottoscrizione del protocollo d’intesa che vede in campo tutti gli undici Comuni che insieme non vogliono perdere questa opportunità, portando avanti in maniera decisa e in ogni sede il progetto turistico condiviso.