POLAVENO – “Pirata” ubriaco investe due volontari dopo il Palio, arrestato

0

Ieri sera, domenica 28 luglio, al termine della 27a edizione del Palio delle oche svolto a Polaveno, sulla strada provinciale Bs48 all’altezza del Km 8, in via Roma 8, un giovane triumplino B. G. classe 1992, residente a Gombio di Polaveno, era alla guida della Fiat Punto del padre diretto verso casa, ma dato il forte stato di ebbrezza alcolica, andava con i fari spenti e ha travolto due addetti della Protezione civile che stavano gestendo il deflusso del traffico dopo i consueti fuochi d’artificio.

L'auto dell'investitore dopo gli incidenti
L’auto dell’investitore dopo gli incidenti

I carabinieri di Gardone Valtrompia che erano sul posto per garantire la sicurezza della manifestazione, hanno subito cercato il veicolo pirata che è stato rintracciato dopo pochi chilometri quando proprio vicino alla propria casa, il conducente, dato lo stato di ebrezza, ha perso di nuovo il controllo causando un altro incidente stavolta senza coinvolgere altre persone.

Nonostante il veicolo fosse ormai distrutto, ha tentato lo stesso di riprendere la marcia ma è stato bloccato dai carabinieri. Le due vittime della strada, entrambi volontari della Protezione Civile di Polaveno, sono D. P. classe 1990 e M. P. classe 1970: il primo ha riportato un trauma alla gamba destra guaribile in cinque giorni, mentre il secondo ha riportato traumi estesi a tutto il corpo e in particolare un trauma cranico con ematomi per cui è stato ricoverato alla Poliambulanza di Brescia in prognosi riservata.

Il giovane pirata è finito in manette con l’accusa di fuga e omissione di soccorso in seguito all’incidente con feriti, guida in stato di ebrezza e sotto l’effetto di stupefacenti e portato davanti al Tribunale di Brescia per la convalida dell’arresto.