BRESCIA – Le iniziative sociali della Caritas. Tanti poveri

0

Vanno avanti le iniziative sociali proposte dalla Caritas di Brescia a favore dei più poveri. La proposta della Giornata del Pane e dell’Avvento di carità 2012 ha posto al centro una delle iniziative di “Mano Fraterna”: il sostegno all’occupazione. Quanto raccolto durante la Giornata del Pane (al 30 giugno erano 50.170 euro) ha dato infatti avvio alla costituzione del fondo “Il pane dà lavoro” a cui sono titolate ad accedere le Caritas che si fanno progetto per promuovere opportunità per chi è senza lavoro. Attraverso lo strumento dei voucher (buoni lavoro accessorio), si intendono sostenere le Caritas che si attivano nella promozione di opportunità lavorative (sistemazione locali, gestione e pulizia ambienti, interventi di manutenzione…) a favore di persone senza lavoro: grazie a questo strumento sono garantite infatti la copertura previdenziale all’Inps e quella assicurativa all’Inail.

Caritas BsPrevia valutazione delle opportunità lavorative individuate e l’espletamento dell’iter relativo, la procedura telematica per l’assegnazione dei voucher è assicurata da Fondazione Opera Caritas San Martino fino a 2mila euro per ogni caritas parrocchiale. Nei primi sei mesi di attività del Fondo, sedici risultano le caritas che si sono impegnate nella promozione di opportunità lavorative e 39 le persone senza lavoro che ne hanno beneficiato, per un totale di 20.850 euro. L’altra iniziativa è “Briciole lucenti” per essere vicino alle Caritas e vicino alle famiglie. Una generale tendenza all’impoverimento delle famiglie è quanto attesta in cifre l’ultimo rapporto sulla povertà in Italia diffuso dall’Istat il 17 luglio scorso.

Anche l’esito del monitoraggio del Fondo Briciole Lucenti, relativo al primo semestre del 2013, documenta l’ombra della sofferenza finanziaria che incombe su un numero sempre maggiore di famiglie: nel solo primo semestre del 2013, il Fondo ha permesso di sostenere 49 caritas e 430 famiglie, per un totale di 81.800 euro (pari al 50% delle spese sostenute). Numeri che assumono particolare rilevanza se confrontati con l’andamento degli anni precedenti: 265 famiglie sostenute nel 2011, 445 famiglie sostenute nel 2012. L’esperienza del Fondo continua e la scadenza per la presentazione delle domande per il prossimo semestre è fissata il 10 gennaio 2014 compilando il modulo su internet.

Ammonta a 3.874.476 centesimi la cifra raggiunta (al 31 dicembre 2012) da “Supercent”, la raccolta di microbeneficenza promossa dalla Fondazione Opera Caritas San Martino e dalla Congrega della Carità Apostolica, sotto l’egida della Caritas Diocesana di Brescia. “Supercent”, lanciato il 29 novembre 2011, consiste infatti nella raccolta di piccole erogazioni ripetitive autorizzate dai titolari di conto corrente bancario mediante RID. Proprio per la regolarità, queste donazioni comportano per le singole persone un modestissimo sacrificio mensile, ma permettono di dar luogo, una volta sommate, a un importante strumento per alleviare le situazioni di difficoltà più urgenti.

La raccolta finora effettuata è stata messa a disposizione dei nuclei famigliari bisognosi per il tramite delle caritas parrocchiali, attraverso il “Fondo Briciole Lucenti” e delle commissioni di beneficienza della Congrega. Gli uffici della Caritas diocesana resteranno chiusi per due settimane, a partire da lunedì 12 agosto; riapriranno con il solito orario lunedì 26 agosto. Il magazzino Ottavo Giorno resterà chiuso per quattro settimane, a partire da lunedì 29 luglio e riaprirà con il solito orario lunedì 26 agosto. Il Centro di Ascolto Porta Aperta resterà chiuso per una settimana, a partire da lunedì 12 agosto e riaprirà con il solito orario lunedì 19 agosto. Da lunedì 22 luglio il Centro di Ascolto Porta Aperta è operativo nei nuovi uffici adiacenti ai locali della Mensa Menni, in via Vittorio Emanuele II, 17 a Brescia allo 030.48977. Gli orari di apertura restano gli stessi, da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13.