BRESCIA – Aib ai bresciani in Regione: “Sistema per Brescia”

0

Nuova serie di incontri del presidente dell’Associazione Industriale Bresciana, Marco Bonometti, con i rappresentanti delle istituzioni. Ieri mattinata, giovedì, il vertice dell’associazione degli impenditori ha esposto i problemi con cui le imprese si confrontano quotidianamente a Inail e Direzione Provinciale del Lavoro.

Il presidente di Aib Marco Bonometti
Il presidente di Aib Marco Bonometti

Nel pomeriggio la presidenza si è invece incontrata con assessori e consiglieri regionali bresciani, ai quali Bonometti ha presentato l’inderogabile esigenza di “creare un sistema per Brescia che coinvolga tutte le forze politiche, canalizzando ogni sforzo con l’obiettivo di creare sempre maggior lavoro”. I temi in discussione nell’incontro hanno interessato lo snellimento della burocrazia, le opportunità per Expo, i Piani di governo del territorio, l’ambiente, la formazione e il lavoro “e quest’ultimo problema – ha nuovamente sottolineato Bonometti – deve essere  prioritario, perché senza lavoro non possono  esserci crescita e benessere.

Il salto compiuto con questi incontri – ha aggiunto il presidente di Aib – è stato notevole, grazie alla convergenza di tutte le forze politiche e grazie alla volontà di fare rete a favore di Brescia: è emersa infatti tra gli amministratori la consapevolezza che i cittadini chiedono soluzioni rapide, certe e condivise e per questo Aib si sta impegnando. E’ infatti sempre meno il tempo per arrivare a decidere e anche per questo abbiamo voluto richiamare la politica al senso di responsabilità, presentando alcune priorità che non possono attendere”.

Tra i temi sottoposti all’attenzione degli assessori e dei consiglieri regionali, l’esigenza di una burocrazia snella in cui l’imprenditore sia visto come un volonteroso da aiutare e non come un cattivo da controllare, la necessità di una sempre maggiore attenzione alla formazione professionale come elemento agevolatore per avvicinare i giovani al lavoro, l’importanza di unificare gli enti di controllo, la prioritaria ripartenza dell’edilizia, con una visione più articolata dei territori sui quali intervenire attraverso i Pgt. “Non é stato un incontro formale – ha concluso il presidente di Aib – ma ci siamo confrontati anche con schiettezza su problemi che gli imprenditori vogliono vengano risolti in tempi brevi. E questo per il bene di tutti”.