MANERBA – Du matrimoni e ‘n funeral: luglio chiude in dialetto

0

Due genitori gestiscono una pizzeria e, tra un cliente e l’altro, attendono  festosamente la data del matrimonio della figlia. Ma un ricatto li costringerà ad inventare scuse di ogni tipo per posticipare il tanto atteso evento.

Spettacolo dialettoLa figlia viene lasciata all’oscuro di tutto ciò e sarà la bravura dei due genitori, aiutati dai nonni, a inscenare rocambolesche situazioni: tra equivoci, suspense si arriverà allo scioglimento della vicenda che, con un immancabile colpo di scena, lascerà il pubblico a bocca aperta.

Questa la trama di “Du matrimoni e ‘n funeral”, commedia dialettale scritta da Oreste De Santis e diretta da Guglielmo Tosadori, commedia che verrà portata in scena dal Centro Teatrale Desenzanese “Le Maschere” mercoledì 31 luglio presso l’Anfiteatro Solarolo, a Manerba.

La serata, ad ingresso gratuito, avrà inizio alle 21.

Nell’attesa, ecco la breve storia della nascita della compagnia: “Nel 1993 un gruppo di amici, accomunati da anni di esperienza in una compagnia amatoriale, fondano una propria compagnia che prende il nome di C.T.D. Le Maschere. Si dotano di tutta l’attrezzatura indispensabile, materiale di scena, costumi, e orientano dapprima la propria scelta artistica su testi in lingua, non disdegnando tuttavia la messa in opera di commedie tradotte in dialetto bresciano.

E’ recentissima, fra l’altro, la partecipazione al concorso nazionale “La Leonessa d’Oro” a Travagliato (BS), che ha visto in gara numerose compagnie e nel quale nell’anno 2005 il sig. Guglielmo Tosadori, presidente, oltre che attore del C.T.D. Le Maschere, ha vinto il premio quale “miglior attore”. La compagnia “Le Maschere” ha prodotto numerosi lavori, spaziando dalla commedia brillante americana a testi impegnati di autori italiani, facendosi apprezzare non solo a livello locale ma anche presso altri comuni di diverse regioni e province“.