BAGOLINO – Habitar in sta Terra, tra mostre, abiti d’epoca e tanto altro

0

Avrà inizio il 27 luglio e darà vita, luce e colore a Bagolino la rassegna “Habitar in sta Terra”.

Una rassegna che, attraverso sfilate con abiti d’epoca, mostre, passeggiate culturali, vuole mantenere in vita le tradizioni più antiche.

11 BAGOLINO HABITARAmpio spazio verrà dato anche ai più piccoli, che potranno partecipare alla caccia al tesoro organizzata per il 22 agosto.

Segnaliamo, di seguito, la locandina della manifestazione, consultando la quale potrete prendere visione di ogni singola iniziativa.

Dedichiamoci ora alla storia dell’Associazione culturale di Bagolino, promostrice dell’iniziativa:

«La costituzione ufficiale dell’Associazione “Habitar in sta Terra” è avvenuta il 6 aprile 1990 ed è stato il frutto di lunghi incontri fra persone con interessi comuni…

Questo era l’inizio della prima relazione annuale sull’attività dell’associazione, redatta dal Presidente Michele Foglio nel marzo del 1991. L’associazione nasce non come sovrapposizione o sostituzione di altri gruppi, ma come volontà di impostare un programma che potesse essere d’aiuto alla salvaguardia e allo sviluppo della cultura del paese. La nostra ambizione più grande è di contribuire a sensibilizzare alla difesa e alla rivalutazione dell’ambiente in cui viviamo, inteso nel complesso delle sue caratteristiche: storiche, artistiche, culturali, naturali. E’ il nostro credo, ma anche la premessa necessaria per l’ulteriore sviluppo di un’attività che non può essere intesa solo come rincorsa alle più urgenti riparazioni necessarie alla salvaguardia del nostro patrimonio.

Per capire la nostra filosofia, riportiamo come esemplare una frase dello scrittore Giorgio Bassani, da qualche anno scomparso, socio fondatore nel ’56 e, in seguito, presidente di Italia Nostra per molti anni:

La massima aspirazione dell’associazione, è quella di non aver più bisogno di esistere, perché vorrà dire che lo Stato si sarà preso cura dei suoi tesori artistici e paesaggistici».