SAREZZO – Vandali in azione in centro, arriva la sorveglianza più rigida

0

Vandali a Sarezzo e il Comune decide di correre ai ripari usando il fondo di riserva. Il fenomeno si è intensificato ed è diventato allarmante soprattutto nell’ultimo mese e mezzo, quando sono stati presi di mira vari arredi urbani in piazza Cesare Battisti, davanti al municipio, e i muri del centro storico come quelli di via Prebenda, e della biblioteca del Bailo trovati imbrattati. Dei veri e propri raid contro gli edifici pubblici e le strutture comunali ai quali l’amministrazione guidata da Massimo Ottelli vuole mettere fine.

VigilanzaIeri in piazza Battisti il primo cittadino e l’assessore alla Sicurezza Oscar Sanzogni hanno presentato una nuova modalità di controlli che si affianca a quelli già previsti dal Patto di sicurezza urbana della Valtrompia firmato con altri grandi paesi della valle e con gli interventi ordinari. Si tratta di una serie di misure da dare alla Vigilanza Group, la società privata cui fa affidamento il Comune per la sorveglianza notturna.

Gli operatori, infatti, sono chiamati dal 12 luglio scorso, quando è stato attivato il servizio più rigido, fino al 15 settembre, ogni venerdì, sabato e domenica nelle ore serali per un presidio lungo le vie centrali e zone storiche attraverso le strutture e il patrimonio pubblico per vedere casi sospetti e prevenire altri atti vandalici. Sotto la lente della vigilanza passeranno proprio piazza Cesare Battisti (la piazza del Comune) e via Zanardelli, oltre ai passaggi a piedi su via Dossena, il vicolo della Prebenda colpito, piazza Borgo Bailo dove la biblioteca è stata imbrattata, il sottopasso pedonale di via Repubblica sporcato dai vandali e il parco Avis di via Antonini, tutte strutture a rischio.

Il presidio sarà poi approfondito dalle 23 alle 3 facendo delle ispezioni sui vari edifici. Il servizio aggiuntivo, però, deve essere pagato e allora i soldi saranno prelevati direttamente dal fondo di riserva, il “tesoretto” che il Comune preferirebbe destinare su altri interventi a favore della comunità. Gli addetti alla vigilanza, però, non potranno avere alcun ruolo nel fermare i possibili vandali e chiedere documenti a chi viene beccato mentre sporca muri o danneggia edifici. Il loro sarà solo un compito di osservazione per poi segnalare alle forze dell’ordine i vari casi. Nel regime di sicurezza su Sarezzo è attivo anche un servizio di videosorveglianza al Crocevia tra via De Gasperi, piazzale Europa, davanti al museo Le Calchere e al municipio.