BRESCIA – Droga, furto e armi illegali. Due arresti in provincia

0

Nel corso dei servizi coordinati di controllo al territorio fatti dai Carabinieri di Brescia sono stati eseguiti due arresti. I militari di San Faustino hanno fermato nel piazzale davanti a un esercizio pubblico di via Valsaviore, M. O., senegalese 38enne residente in città e regolare.

Un rapido controllo sulla sua persona ha permesso di trovare e sequestrare cinque grammi di cocaina già suddivisi in otto dosi pronte per la consegna. È stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. A Rezzato l’equipaggio dell’autoradio del Norm di Brescia, in via Cavour ha sorpreso R. M. A., 20enne tedesco residente in Romania, ma domiciliato in città, mentre tentava di allontanarsi dal giardino di una casa. Immediatamente bloccato, è stato trovato in possesso di alcuni arnesi da scasso e due coltelli.

Il controllo della casa ha permesso di evidenziare il tentativo del soggetto di entrare dopo aver forzato la finestra della cucina, reato non compiuto per l’intervento dei Carabinieri. L’uomo è stato arrestato per tentato furto, possesso di grimaldelli e detenzione illegale di armi da taglio. Entrambi gli arrestati sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza del Comando Provinciale in attesa delle decisioni dell’autorità giudiziaria.

A Chiari i militari locali hanno arrestato per detenzione illegale di arma H. X. 23enne albanese residente in paese. L’uomo è stato trovato in possesso di una pistola semiautomatica di fabbricazione belga nascosta tra i vestiti di una valigia. L’arma, dai primi accertamenti, non risulta essere censita né provento di furto. L’uomo è stato condotto in carcere a Brescia.