BRESCIA – Droga e violenze. Arresti in Valtrompia e a Bagnolo Mella

0

Nel corso dei servizi coordinati di controllo sul territorio fatti dai carabinieri di Gardone Valtrompia sono stati eseguiti due arresti. Quelli di Lumezzane hanno fermato un’auto con due persone a bordo. Nel corso del controllo sono stati trovati e sequestrati 4,6 grammi di cocaina oltre ad un “cutter” e un coltello serramanico.

L'operazione dei Cc a Lumezzane
L’operazione dei Cc a Lumezzane

Il controllo è stato quindi esteso alle loro case consentendo ai militari di trovare e sequestrare 5,5 grammi di hashish, un bilancino di precisione e un fucile con la canna tagliata, privo di matricola e delle punzonature previste dalla legge. I militari hanno così arrestato N. M. M., 40enne di Lumezzane per detenzione a fini di spaccio di droga, possesso di arma clandestina e porto di oggetti atti ad offendere, conducendolo in carcere a Brescia a disposizione dell’autorità giudiziaria. Il conducente dell’auto è stato invece denunciato in stato di libertà per porto di oggetti atti ad offendere.

In un’altra situazione i carabinieri di Collio hanno arrestato O. D. C., 51enne inglese domiciliato a Bovegno dove è sottoposto all’ obbligo di dimora per lesioni personali gravi. Nel pomeriggio l’uomo, a Marmentino, ha aggredito, sferrandole vari pugni al volto, una 52enne del luogo che, vedendolo transitare in bicicletta, aveva cercato di fotografarlo per documentare la sua presenza in quella via. La signora infatti abita poco lontano dall’abitazione dell’ex moglie dell’uomo alla quale un’ordinanza del Tribunale di Brescia gli vieta di avvicinarsi.

Ancora sanguinante, la donna si è presentata ai carabinieri di Tavernole denunciando l’accaduto. I militari hanno subito fatto intervenire un’ambulanza per portare la donna in ospedale e hanno avvisato i colleghi di Collio che hanno rintracciato il soggetto arrestandolo e portandolo in carcere a Brescia. La signora, prima condotta all’ospedale di Gardone, è stata poi trasferita al Civile di Brescia dove è stata ricoverata per fratture plurime al massiccio facciale, ne avrà per 35 giorni.

I fatti risalgono allo scorso novembre quando i Carabinieri di Bagnolo Mella avevano arrestato per detenzione ai fini di spaccio di droga un minorenne del luogo sorpreso con 58 grammi di hashish. Le indagini non si erano limitate all’episodio e i militari avevano accertato che l’attività del giovane consisteva nello smerciare lo stupefacente ad altri ragazzi della zona. Ieri il ragazzo è stato di nuovo arrestato dai Carabinieri di Bagnolo Mella in esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare presso una comunità, emessa dal Gip del Tribunale dei Minori di Brescia che ha condiviso le risultanze investigative dell’Arma.