BORNO – Estate di aperitivi letterari tra sport, natura e famiglie con “La gazza”

0

Ai blocchi di partenza l’estate di eventi organizzati dal circolo culturale “La Gazza” di Borno che anche quest’anno ha in serbo per i turisti, i villeggianti e i visitatori dell’Altopiano del Sole tanti appuntamenti che spaziano dalla cultura allo sport, dalla natura alle iniziative per bambini e famiglie. Si parte sabato 20 luglio con gli “Aperitivi letterari. A Borno incontri con gli autori”, un grande classico dell’estate bornese che negli ultimi anni non solo ha fatto conoscere al pubblico libri e autori interessanti, ma ha anche permesso di svelare i cortili e gli angoli più suggestivi del piccolo borgo medievale.

Libro dopingL’aperitivo inaugurale, che come già detto si terrà sabato 20 luglio con inizio alle ore 18 nel Cortile del Parco di Villa Guidetti, è affidato al prof. Alessandro Donati, ex tecnico della nazionale italiana di atletica dal 1977 al 1987 e figura simbolo della lotta contro il doping nello sport, che per l’occasione presenterà il suo nuovo saggio “Lo sport del doping. Chi lo subisce, chi lo combatte”, in un incontro moderato dal giornalista sportivo Stefano Scacchi e organizzato in collaborazione con l’associazione Libera Valle Camonica. Al termine della presentazione del libro si rimarrà ad approfondire il “lato oscuro” del mondo dello sport con un altro appuntamento dell’estate sull’altopiano: Bornoir, la notte nera di Borno, ribattezzata per l’occasione “Bornoir – l’anima nera dello sport”.

Di scena alle 21 nell’Anfiteatro del Parco Rizzieri lo spettacolo teatrale “Nel fango del dio pallone” con e per la regia di Alessandro Castellucci, che racconta la vita maledetta del calciatore Carlo Petrini, capro espiatorio negli anni ’80 delle prime indagini legate all’uso di sostanze dopanti, e non solo, nel dorato mondo del calcio. Gli aperitivi letterari proseguono poi il 27 luglio con Gianmarco Groppelli, giovane scrittore e poeta piacentino, che con il suo libro “Prima visione e altri racconti” svelerà al pubblico la sua passione per l’America con le sue storie e i suoi personaggi, guidato dal giornalista Luca Corvi, uno dei massimi riferimenti del genere noir in Italia.

Libro palloneIl 2 agosto sarà la volta del volume “Il giorno della farfalla”, opera seconda della giovane psicologa Gloria Baisini, che indaga il concetto di “bellezza” nel complicato mistero della mente e dell’anima, in contraltare con Annalisa Baisotti, co-curatrice del fortunato ciclo “Favole a merenda”, sempre targato “La Gazza”. Il quarto appuntamento cade il 9 agosto in occasione della sentita Festa di San Fermo e del 150° anniversario del Cai e vede protagonista la montagna con il libro “L’ombra del culmine” di Sandro Vacchelli, escursionista, storico e collaboratore del quotidiano Bresciaoggi, con una rubrica dedicata ai percorsi bresciani. Il culmine cui si riferisce il titolo è quello del Monte Guglielmo, e nel volume Vacchelli illustra gli itinerari più belli presenti lungo la sponda bresciana del Sebino.

L’incontro vedrà anche la partecipazione di Davide Sanzogni, presidente del Cai di Borno e del coro femminile “Borno d’in…Canto”, che per l’occasione intonerà suggestivi canti di montagna. Infine, gli aperitivi si concludono con il “caso letterario” di Stefania Rossini, casalinga e mamma bresciana balzata alla ribalta grazie al suo blog “Natural-mente-Stefy” pieno di consigli sulla “decrescita felice”, pubblicati in parte nel fortunato libro “Vivere in cinque con cinque euro al giorno”. Quest’ultimo aperitivo, che si terrà il 16 agosto alle ore 18 al Cortile di Casa Zanettini, anticiperà la serata di premiazione e spettacolo della 6a edizione del Concorso Letterario che quest’anno ha per titolo “Quello che conta”, condotta dalla giornalista Eletta Flocchini e dove Stefania Rossini sarà l’ospite d’onore dell’evento nell’Anfiteatro di Parco Rizzieri a partire dalle 21. Per tutte le informazioni sulla rassegna si può visitare il sito internet de La Gazza.