BRESCIA – Spaccio di droga in provincia. Controlli dei Cc nel weekend

0

I carabinieri di Gardone Valtrompia, nella notte tra sabato e domenica scorsi, hanno fatto un controllo straordinario del territorio  per contrastare lo spaccio e consumo di droga, oltre a reati contro il patrimonio e la persona. A Villa Carcina è stato arrestato in flagrante per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti A. M., 18enne del luogo, perché trovato in possesso di 90 grammi di hashish. Nel corso della perquisizione fatta nell’abitazione del giovane sono stati trovati altri 5 grammi e tutto il necessario per il confezionamento delle dosi singole. Il soggetto, come disposto dall’autorità giudiziaria, è stato condotto in casa agli arresti domiciliari.

Droga trovata a Concesio
Droga trovata a Concesio

A Lumezzane è stata fermata un’auto con a bordo due pakistani, regolari. Nel corso del controllo del mezzo sono state trovate sei piante di marijuana in tre vasi. I due sono stati denunciati in stato di libertà per coltivazione e detenzione illecita al fine di spaccio di droga. I Carabinieri di Concesio, invece, dopo una specifica attività, hanno arrestato B. F. B., 20enne bresciano, per detenzione a fini di spaccio di droga. Nel corso della perquisizione eseguita al suo domicilio sono stati trovati e sequestrati cinque panetti di hashish e altri due pezzi per 620 grammi nascosti in una scatola insieme a tutto il necessario per la confezione. Il soggetto, come disposto dall’autorità, è stato condotto nella propria casa ai domiciliari.

A Desenzano è stato arrestato per tentato furto e danneggiamento aggravato, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale H. B., 23enne di Castiglione delle Stiviere, già noto alle forze di polizia. Il giovane è stato sorpreso mentre tentava di rubare del materiale negli uffici della stazione ferroviaria dove si era introdotto dopo aver infranto la vetrata della porta. Sorpreso dai militari, ha tentato la fuga aggredendo e minacciando i carabinieri. Immobilizzato dopo una breve colluttazione, il reo è stato condotto nella propria casa ai domiciliari.

A Castenedolo i carabinieri hanno fermato per evasione E. P. A., 31enne filippino, residente in città, già noto alle forze di polizia. L’uomo, sottoposto ai domiciliari, si era allontanato dalla propria casa senza autorizzazione, quindi è stato rinchiuso nelle camere di sicurezza in attesa del procedimento per direttissima. A Rovato, infine, si è data esecuzione a un’ordinanza di custodia in carcere emessa dal Tribunale di Brescia conducendo in carcere K. E., albanese 28enne residente in città, per sfruttamento della prostituzione commesso nel 2010.